Concorso straordinario bis, come si compila la domanda e come si paga il contributo di 128 euro. GUIDA

WhatsApp
Telegram

Pubblicato il bando per la partecipazione al concorso straordinario previsto dall’articolo 59, comma 9-bis, del decreto legge n. 73/2021, convertito in legge n. 106/2021. Presentazione domanda: modalità e termini, regione e classe di concorso, dichiarazioni e passaggi da effettuare in piattaforma.

BANDO [PDF]

Per i requisiti d’accesso e per i posti leggi qui

Domanda: modalità e termini presentazione, regione e CdC

Le domande di partecipazione si presentano:

  • dalle ore 9.00 del 18 maggio alle ore 23.59 del 16 giugno 2022;
  • in modalità telematica tramite l’applicazione “Piattaforma concorsi e procedure selettive”, cui accedere con le credenziali SPID o con quelle della Carta di identità elettronica ovvero, in alternativa, di un’utenza valida per l’accesso ai servizi presenti nell’area riservata del Ministero con l’abilitazione specifica al servizio Istanze Online; Accedi alla domanda
  • a pena di esclusione per una sola regione (non si può presentare domanda per la Valle d’Aosta e il Trentino Alto-Adige) e per una sola classe di concorso.

Precisiamo che si può presentare domanda soltanto ed esclusivamente per la scuola secondaria posto comune.

Cosa dichiarare

Nella domanda online l’aspirante dichiara:

  • a) il cognome e il nome (le coniugate indicheranno solo il cognome di nascita);
  • b) la data, il luogo di nascita, la residenza e il codice fiscale;
  • c) il possesso della cittadinanza italiana ovvero della cittadinanza di uno degli stati membri dell’UE ovvero dichiarazione attestante le condizioni di cui all’art. 7 della legge n. 97/2013;
  • d) il comune nelle cui liste elettorali è iscritto ovvero i motivi della mancata iscrizione o della cancellazione dalle liste medesime;
  • e) di essere fisicamente idoneo allo svolgimento delle funzioni proprie del docente;
  • f) le eventuali condanne penali riportate (anche se sono stati concessi amnistia, indulto, condono o perdono giudiziale) e gli eventuali procedimenti penali pendenti, in Italia e/o all’estero. Tale dichiarazione va resa anche se negativa, pena l’esclusione dal concorso;
  • g) di non essere stato destituito o dispensato dall’impiego presso una pubblica amministrazione per persistente insufficiente rendimento e di non essere stato licenziato da altro impiego statale ai sensi della normativa vigente per aver conseguito l’impiego mediante produzione di documenti falsi e, comunque, con mezzi fraudolenti, ovvero per aver sottoscritto il contratto individuale di lavoro a seguito della presentazione di documenti falsi. In caso contrario, il candidato deve indicare la causa di risoluzione del rapporto d’impiego;
  • h) il possesso dei titoli previsti dall’art. 5, commi 4 e 5, del DPR 487/1994 che, a parità di merito o a parità di merito e titoli, danno luogo a preferenza; Approfondisci
  • i) l’indirizzo, comprensivo di CPA, il numero telefonico, nonché il recapito di PEO o PEC  presso cui chiede di ricevere le comunicazioni relative al concorso. Il candidato si impegna a far conoscere tempestivamente ogni eventuale variazione dei dati predetti, contattando l’USR responsabile della procedura concorsuale. Approfondisci
  • j) se abbia l’esigenza, ai sensi della normativa vigente, di essere assistito/a durante la prova, indicando in caso affermativo l’ausilio necessario e la necessità di eventuali tempi aggiuntivi; Approfondisci
  • k) la procedura concorsuale per la quale, avendone i titoli, intende partecipare per la regione prescelta;
  • l) i titoli di accesso posseduti, ai sensi dell’art. 3 del bando di concorso; Approfondisci
  • m) i titoli valutabili di cui all’Allegato B al decreto ministeriale;
  • n) l’eventuale diritto alle riserve previste dalla vigente normativa. Coloro che hanno diritto alla riserva di posti in applicazione della legge n. 68/1999 e che non possono produrre il certificato di disoccupazione rilasciato dai centri per l’impiego poiché occupati alla data di scadenza del bando, indicheranno la data e la procedura in cui hanno presentato in precedenza la certificazione richiesta;
  • o) il consenso al trattamento dei dati personali;
  • p) il possesso dei titoli previsti dall’art. 5, comma 3, del DPR n. 487/1994 (ove sono indicate le categorie che danno titolo a differenti riserve di posti e il relativo ordine di priorità);
  • q) di avere effettuato il versamento del contributo previsto per la partecipazione al concorso e reso tutte le dichiarazioni previste dal presente decreto. Come si paga

Le dichiarazioni suddette sono rilasciate sotto la propria responsabilità e nella consapevolezza delle conseguenze derivanti da dichiarazioni mendaci ai sensi dell’art. 76 del DPR n. 445/2000.

Passi per presentare la domanda online

Ai fini della compilazione della domanda (dalla compilazione all’inoltro), come si legge nell’apposita guida del MI, l’aspirante deve effettuare i seguenti passaggi:

  1. Accedere alla pagina principale della “Piattaforma Concorsi e Procedure Selettive”, con le credenziali in proprio possesso
  2. Selezionare ISTANZE -> Presenta una domanda e dalla Lista delle istanze scegliere “Concorso straordinario posto comune scuole secondarie, ai sensi dell’art.59, comma 9-bis, del D.L. 73/2021”
  3. Compilare la domanda (cliccando sul tasto “VAI ALLA DOMANDA”)
  4. Aggiornare, se necessario, i dati precedentemente inseriti (utilizzando la funzione di modifica)
  5. Inserire, se necessario o dove richiesto, l’elenco dei documenti da consegnare contestualmente alla domanda
  6. Inoltrare la domanda (utilizzando la funzione “Inoltra”). L’inoltro deve avvenire entro la data indicata come termine ultimo per la presentazione delle domande. Al momento dell’inoltro, il sistema crea un documento .pdf, che viene inserito nella sezione “Domande presentate” presente nel menù “Istanze”, contenente il modulo domanda compilato.

Concorso straordinario bis, domanda entro il 16 giugno. Tre anni di servizio e 128 euro per partecipare. BANDO [PDF]

WhatsApp
Telegram

A luglio, in tutta Italia, partecipa ai nuovi “Workshop formativi: pensare da dirigente scolastico” organizzati da Eurosofia