Concorso straordinario bis: 35.872 domande. Quando arriverà la mail di convocazione, come si formerà la graduatoria: prova orale e titoli. SPECIALE

Concorso straordinario bis di cui al comma 9bis del Dl 73/2021: le domande sono state presentate entro il 16 giugno 2022. Il Ministero ha pubblicato il Decreto con le aggregazioni territoriali per lo svolgimento della prova orale e il numero di domande presentate per classe di concorso/regione. I prossimi passi.

Dove si sosterrà la prova orale

Il concorso si svolge nella regione per la quale il candidato ha presentato domanda di partecipazione.

Tuttavia, in presenza di un esiguo numero di aspiranti che abbiano presentato domanda, l’art. 2, comma 2 del D.D.G. n. 1081 del 6 maggio 2022 prevede che possano essere disposte eventuali aggregazioni interregionali, sino ad un massimo di 150 candidati.

L’USR individuato quale responsabile dello svolgimento dell’intera procedura concorsuale provvede all’approvazione di graduatorie distinte per ciascuna regione.

Il DECRETO AGGREGAZIONI TERRITORIALI

Le commissioni

Gli USR stanno pubblicando gli avvisi per la ricerca dei commissari AVVISI

Convocazione per la prova

I candidati sono convocati per lo svolgimento della prova dall’USR competente, tramite posta elettronica, all’indirizzo indicato nella domanda di partecipazione al concorso, almeno 20 giorni prima dello svolgimento della stessa. Al riguardo, sottolineiamo che il candidato deve far conoscere tempestivamente ogni eventuale variazione del predetto indirizzo di posta elettronica (come degli altri dati di recapito), contattando l’USR responsabile della procedura concorsuale.

Nella convocazione sono indicati: sede, data e ora di svolgimento.

La prova non può essere svolta nei giorni festivi né nei giorni di festività religiose ebraiche, nonché nei giorni di festività religiose valdesi.

Il concorso si svolge nella regione per la quale il candidato ha presentato domanda di partecipazione.

La prova orale del concorso

Il D.M. 22 aprile 2022 n. 108 spiega come si svolgerà la prova orale di accesso alla graduatoria.

La prova disciplinare consiste in una prova orale finalizzata all’accertamento della preparazione del candidato e valuta la padronanza delle discipline.

La prova ha una durata massima complessiva di 30 minuti, fermi restando gli eventuali tempi aggiuntivi e gli ausili previsti dalla normativa vigente.

Per le classi di concorso A-24, A-25 e B-02 la prova è condotta nella lingua straniera oggetto di insegnamento.

La prova valuta altresì la capacità di comprensione e conversazione in lingua inglese almeno al livello B2 del Quadro Comune Europeo di Riferimento per le lingue ad eccezione dei candidati per le classi di concorso A-24, A-25 e B-02 per la lingua inglese.

Non c’è un punteggio minimo per il superamento della prova

Concorso straordinario bis, prova orale: simulazione di una lezione, UDA, o interrogazione sui contenuti? Dove si svolge, email di convocazione

Quadri di riferimento per la valutazione della prova orale

Si rinvia ai Quadri di riferimento per la valutazione della prova orale di cui al D.M. n. 326 del 9 novembre 2021, come previsto dall’art. 5, comma 2 del D.D.G. n. 1081 del 6 maggio 2022. Quadri di riferimento per la valutazione della prova.

Nella prova orale ci sarà anche la parte in inglese. Ecco i quadri di riferimento

Quando si svolgerà la prova?

Concorso straordinario bis: prova orale prevista a luglio, da settembre la supplenza per il ruolo

Valutazione della prova

Le commissioni giudicatrici dispongono di centocinquanta punti, di cui cento per la prova disciplinare e cinquanta per i titoli. La commissione assegna alla prova disciplinare un punteggio massimo complessivo di 100 punti, mutuando i criteri di valutazione dai quadri nazionali di riferimento predisposti.

Ai titoli è assegnato un punteggio massimo complessivo di 50 punti

Le tracce della prova di cui all’articolo 4 sono predisposte da ciascuna commissione giudicatrice in numero pari a tre volte quello dei candidati calendarizzati nella singola sessione, sulla base dell’Allegato A programmi

Ciascun candidato estrae la traccia, su cui svolgere la prova, all’atto dell’effettuazione della prova medesima. Le tracce estratte non sono utilizzabili per i successivi sorteggi.

I titoli

L’Allegato B individua invece i titoli valutabili e la ripartizione dei relativi punteggi

Si vince il posto in graduatoria con punteggio prova + titoli. Quali sono e quanto valgono

Concorso straordinario bis: titoli specifici ITP, classi concorso strumento musicale e danza. Punteggi

La graduatoria

La commissione giudicatrice, a seguito degli esiti della prova disciplinare e della valutazione dei titoli, procede alla compilazione delle graduatorie di merito regionali distinte per classe di concorso.

Il punteggio finale è espresso in centocinquantesimi.

Ciascuna graduatoria comprende un numero di candidati non superiore ai contingenti assegnati a ciascuna procedura concorsuale.

Si accede alla graduatoria con somma dei punteggi prova + titoli. Chi si colloca all’interno del numero a bando, “vince” la partecipazione alla fase successiva. Non sono previsti “idonei” nè scorrimento della graduatoria. Una decisione che secondo noi rischia di creare posti vuoti. Perché è importante avere la graduatoria con tutti i partecipanti alla prova

A parità di punteggio complessivo si applicano le preferenze di cui all’articolo 5, commi 4 e 5, del decreto del Presidente della Repubblica 9 maggio 1994, n. 487. 4.

Le graduatorie sono approvate con decreto dal dirigente preposto all’USR responsabile della procedura concorsuale e sono pubblicate nell’albo e sul sito internet dell’USR.

Concorso straordinario bis, si vince il posto in graduatoria con punteggio prova + titoli. Quali sono e quanto valgono

Le assunzioni

Nel 2022/23 i vincitori  saranno assunti a tempo determinato. Nel frattempo dovranno frequentare uno specifico corso di formazione e come di consueto, l’anno di formazione e prova

Concorso straordinario bis, in quale classe di concorso e provincia i vincitori svolgeranno la supplenza del 2022/23

Superati questi due ostacoli, saranno assunti in ruolo giuridicamente ed economicamente dall’anno scolastico 2023/24.

Formazione di 40 ore

Il corso di formazione: il decreto prevede che i docenti vincitori partecipino, con oneri a proprio carico, a un percorso di formazione di 40 ore, anche in collaborazione con le università, che ne integra le competenze professionali.

Il mancato superamento della prova conclusiva comporta la decadenza dalla procedura ed è preclusa la trasformazione a tempo indeterminato del contratto.

In questo caso il servizio prestato nel 2022/23 verrebbe valutato quale incarico a tempo determinato.

Concorso straordinario bis: i vincitori seguiranno percorso formativo universitario con prova finale entro il 15 giugno 2023

La sezione dedicata sul sito del Ministero

CHIARIMENTI 

Sarà possibile partecipare solo per conseguire l’abilitazione?

Anni di servizio nella paritaria non valgono come titolo di accesso ma solo per la graduatoria finale

Concorso straordinario bis: possono partecipare anche i docenti di ruolo. Le conseguenze

Concorso straordinario bis: si può scegliere solo una classe di concorso e una regione con posti a disposizione. CHIARIMENTI

Concorso ordinario secondaria, prove superate. Devo partecipare anche al concorso straordinario bis?

La consulenza

È possibile richiedere consulenza all’indirizzo lallaorizzonte@orizzontescuola.it Non è assicurata risposta individuale, ma la trattazione di tematiche generali.

È possibile confrontarsi sul forum di reciproco aiuto

È possibile seguire gli aggiornamenti tramite il tag Concorso secondaria

BANDO [PDF]

POSTI [PDF]

DECRETO

PROGRAMMI (ALLEGATO A)

TITOLI VALUTABILI (ALLEGATO B)