04 Agosto 2020 - Aggiornato alle 07:31

Concorso straordinario, Azzolina: prove si svolgeranno nelle sedi decentrate. Mio impegno assumere i precari a settembre

In Audizione alla Camera il Ministro Azzolina rivendica la pubblicazione dei bandi di concorso pubblicati in Gazzetta Ufficiale il 28 aprile scorso come di un grande risultato, che tutto il Governo può rivendicare con orgoglio.

I concorsi sono tre: concorso straordinario secondaria per il ruolo. concorso ordinario infanzia e primaria, concorso secondaria, per un totale di circa 62mila posti.

E’ stata pubblicata anche la procedura straordinaria per l’abilitazione all’insegnamento nella secondaria di I e II grado.

In particolare, il concorso per il personale docente della scuola dell’infanzia e primaria prevede 12.863 posti.

Il concorso straordinario – afferma il Ministro – è il primo che faremo svolgere, con le modalità previste dal decreto scuola n. 126/2019.

Il Ministero, dice ancora il Ministro, sta lavorando per permettere lo svolgimento delle prove in sicurezza.

In particolare, nel Decreto Rilancio, sarà prevista la possibilità di svolgere le prove in sedi decentrate.

Infine il Ministro accenna ai 16mila posti in più (8.000 allo straordinario e 8.000 all’ordinario), che saranno aggiunti ai posti già approvati per il concorso.

“E’ mio impegno .-conclude il Ministro – assumere i precari a settembre e ho sempre lavorato in questa direzione”.

Ritorno a scuola. Il 14 settembre il riavvio in sicurezza, previsti nuovi spazi alternativi. Segui i corsi di Eurosofia sugli adeguamenti necessari