Concorso straordinario, Ascani: Partito Democratico non voleva sanatoria, volevamo cambiare concorso lotteria e ci siamo riusciti

Stampa

Commento del sottosegretario Anna Ascani all’accordo raggiunto in nottata con la mediazione del Premier Conte per la riformulazione dell’emendamento che modifica prova e tabella titoli per il concorso straordinario di I  e II grado. 

“La soluzione trovata ci convince perché va nella direzione auspicata. Il Partito democratico non voleva una sanatoria e non abbiamo mai sostenuto che si potesse entrare a scuola senza una forma di selezione – commenta la Ascani –  Noi pensavamo che le crocette non fossero un sistema di selezione adeguato e la pandemia ha cambiato tutto il quadro. Con i precari e i sindacati volevamo cambiare un concorso-lotteria e ci siamo riusciti, ora guardiamo a settembre”.

Concorso straordinario: oggi i dettagli dell’accordo su prova dopo l’estate, titoli e servizio. PD e Leu pronti a riformulare emendamento

Stampa

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia