Concorso straordinario 2020, Ministero riconosce abilitazione per le graduatorie pubblicate nel 2022-23. NOTA [PDF]

WhatsApp
Telegram

Il Ministero dell’Istruzione e del Merito, con una nota pubblicata oggi, mercoledì 21 giugno, chiarisce, che i vincitori e gli idonei dei concorsi straordinari (indetti con D.D. 510/2020) le cui graduatorie sono state pubblicate tardivamente sono da ritenersi abilitati qualora abbiano avuto un contratto di supplenza di durata annuale o fino al termine delle attività didattiche in uno degli anni scolastici 2020/2021, 2021/2022 o 2022/2023.

Analogamente, il servizio prestato nell’anno scolastico 2022/2023 sarà riconoscibile quale requisito abilitante per coloro che, pur essendo inseriti nelle graduatorie pubblicate negli anni scolastici 2020/2021 e 2021/2022, hanno avuto un contratto di supplenza solo in tale anno scolastico (2022/23).

NOTA [PDF]

WhatsApp
Telegram

“Apprendimento innovativo”, un nuovo ambiente che permette al docente di creare un’aula virtuale a partire da una biblioteca didattica di contenuti immersivi. Cosa significa?