Concorso straordinario 2020, come si consegue l’abilitazione?

Stampa

Concorso straordinario 2020: dopo la conclusione della prova scritta, la pubblicazione delle graduatorie e – si spera – un consistente numero di immissioni in ruolo per l’anno scolastico 2021/22 una domanda è d’obbligo: come si consegue l’abilitazione? La legge 159/2019 aveva individuato un percorso di formazione, da disciplinare con apposito decreto ministeriale, che avrebbe permesso il conseguimento dell’abilitazione. Il Decreto Sostegni bis lo elimina ma non risponde alla domanda centrale: allora come si consegue l’abilitazione?

Il superamento della prova scritta conferisce di per sé l’abilitazione all’insegnamento per la corrispondente classe di concorso? Non è previsto dalla normativa che, ad oggi, risulta monca.

Tre dunque le situazioni che possono essere individuate

  • il docente che ha superato la prova con almeno 56/80 e si chiede se sarà possibile iscriversi agli elenchi aggiuntivi alla prima fascia GPS in nome di una abilitazione che al momento non ha nome.
  • i docenti di ruolo, non direttamente interessati al ruolo ma fortemente interessati all’abilitazione per poter richiedere il passaggio di cattedra/ruolo nella provincia desiderata
  • i docenti delle scuole paritarie, anch’essi interessati solo all’abilitazione

E dunque, la vaga previsione che l’abilitazione possa essere conseguenza dell’immissione in ruolo o che addirittura possa essere legata al superamento dell’anno di prova e formazione lascia scontenti molti tra coloro che hanno partecipato al concorso secondo una normativa diversa.

Tra l’altro il Decreto Sostegni bis, nella sua formulazione originaria pubblicata in Gazzetta ufficiale il 25 maggio 2021, lascia la domanda senza risposta.

Il Decreto Sostegni bis infatti elimina il conseguimento dei 24 CFU e il percorso di formazione, dal momento che il concorso è stato destinato a docenti che hanno un’esperienza di insegnamento almeno triennale, con anno di servizio specifico sulla disciplina oggetto del concorso.

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur