Concorso straordinario 2020, ancora possibili immissioni in ruolo per graduatorie pubblicate entro il 31 gennaio 2022

WhatsApp
Telegram

Concorso straordinario 2020 di cui al DD n. 510 del 23 aprile 2020: alcune graduatorie sono state pubblicate in ritardo rispetto alla fase ordinaria di immissione in ruolo a.s. 2021/22 conclusa il 31 agosto 2021 per fare spazio alle nomine finalizzate al ruolo da GPS.

Nomine in ruolo da concorso straordinario 2020 per graduatorie “tardive”

Ne è venuta fuori la contraddizione per cui nel 2021/22 alcuni docenti da GPS hanno nomina finalizzata al ruolo e i docenti che hanno superato concorso straordinario per il ruolo erano rimasti “fuori dai giochi” per la mancata pubblicazione delle graduatorie nei tempi utili per le assunzioni a tempo indeterminato.

Un primo provvedimento di recupero era stato inserito nella Legge di Bilancio 2022, e le nomine si sono concluse entro il 15 febbraio 2022.

Come abbiamo avuto modo di sottolineare la data del 30 novembre 2021 – non corrispondente ad alcuna scadenza stringente per operazioni relative al personale scolastico – poteva essere considerata arbitraria e non risolveva tutte le problematiche, essendoci graduatorie pubblicate anche successivamente.

Un nuovo intervento è dunque previsto nel Decreto Milleproroghe

3-sexies. All’articolo 59, comma 9-ter, del decreto-legge 25 maggio 2021, n. 73, convertito, con modificazioni, dalla legge
23 luglio 2021, n. 106, le parole: « 15 febbraio 2022 » sono sostituite dalle seguenti: « 15 marzo 2022 » e le parole: « 30 novembre 2021 » sono sostituite dalle seguenti: « 31 gennaio 2022 »”

N.B. Il testo è stato inserito come emendamento nel testo licenziato dalle Commissioni, il testo seguirà adesso l’iter per essere trasformato in Legge. Solo ad iter concluso potremo dire se l’emendamento rientrerà o meno nel testo finale.

In caso affermativo, entro il 15 marzo 2022 gli Uffici Scolastici potranno ancora disporre nomine in ruolo da graduatorie del concorso straordinario 2020 pubblicate dopo il 30 novembre 2021 ed entro il 31 gennaio 2022, se ci sono ancora posti disponibili da assegnare per le relative classi di concorso.

I posti saranno detratti da quelli a disposizione per il nuovo concorso straordinario 2022 per docenti con servizio, da bandire a breve.

L’abilitazione

I docenti assunti in ruolo conseguono l’abilitazione per la relativa classe di concorso.

Resta invece irrisolta la questione del riconoscimento dell’abilitazione all’insegnamento di quanti hanno superato le prove del concorso straordinario, ottenendo almeno il punteggio minimo richiesto, ma non avevano il requisito della supplenza nel corso dell’anno scolastico 2020/21 e non vengono ancora assunti in ruolo Nota Ministero 22 luglio 2021

WhatsApp
Telegram

TFA sostegno VII ciclo, ecco il bando. Corso di preparazione: proroga prezzo scontato 120 euro al 31 maggio