Concorso STEM, prova scritta: la calcolatrice non si può utilizzare. Nuova nota del Ministero

Stampa

Dal 2 luglio p.v. iniziano le prove scritte del concorso ordinario per le discipline scientifiche STEM, con lo svolgimento della prova scritta relativa alla classe di concorso A26 “Matematica”. Si proseguirà poi sino all’8 luglio con le prove scritte riguardanti le altre classi di concorso interessate. In questi giorni è però nata una querelle: è possibile utilizzare la calcolatrice? e di che tipo? Il Ministero è comunque intervenuto, rettificando quanto indicato con la nota del 15 giugno.

Qui il calendario completo della prova scritta e le convocazioni degli aspiranti candidati da parte degli USR

Il concorso

Il DD n. 826/2021, pubblicato in G.U. il 15 giugno 2021 e conseguente al decreto n. 73/2021, ha dato il via al suddetto concorso ordinario per le sole discipline scientifiche afferenti alle seguenti classi di concorso: A020 (Fisica), A026 (Matematica), A027 (Matematica e Fisica), A028 (Matematica e Scienze) e A041 (Scienze e tecnologie informatiche).

Il  DD 826/2021, in pratica, ha anticipato e snellito la procedura concorsuale ordinaria di cui al DD n. 499/2020, al fine di coprire le numerose cattedre vacanti e disponibili, relative alle sopra elencate classi di concorso, già dall’a.s. 2021/22, a condizione che le graduatorie di merito siano pubblicate entro il 30 ottobre 2021.

In seguito alle modifiche suddette, il concorso ordinario STEM si articola in:

  • una sola prova scritta;
  • prova orale;
  • graduatoria di merito finale, costituita dai soli vincitori di concorso (ossia coloro i quali rientreranno nel numero dei posti banditi) e formulata sulla base dei soli punteggi di cui alla prova scritta e alla prova orale. Non è prevista la valutazione dei titoli.

Lo svolgimento della prova scritta, come detto sopra, inizia il 2 luglio con la classe di concorso A26 e il Ministero, in vista dell’inizio della procedura, ha pubblicato un’ apposita nota (nota n. 18557 del 15 giugno 2021), che fornisce indicazioni in merito, riguardanti anche le misure volte alla prevenzione del contagio da COVID – 19, che rimandano al riguardo allo specifico Protocollo.

Prova scritta e uso calcolatrice scientifica

La pubblicazione della  nota n. 18557 /2021 ha creato una certa confusione tra i candidati, in merito all’uso della calcolatrice. Così leggiamo nella nota:

I candidati dovranno consegnare ai docenti incaricati della vigilanza, a pena di esclusione, ogni tipo di telefono cellulare, smartphone, tablet, notebook, anche se disattivati, e qualsiasi altro strumento idoneo alla conservazione e/o trasmissione di dati. E’ consentito l’uso della calcolatrice scientifica secondo quanto previsto dal D.M. 20 aprile 2020 n. 201.

La confusione nasce dal fatto che nel citato DM 201/2020 non è riportata tale indicazione e non si parla di ciò che i candidati possono o non possono usare durante la prova scritta. Disposizioni in tal senso, invece, sono presenti del decreto “madre”, ossia il DD n. 499/2020, e nel decreto “figlio”, ossia il DD n. 826/2021.

Nell’articolo 7, comma 9 (dedicato però alla preselettiva), del DD 499/2020 leggiamo:

Durante lo svolgimento della prova i candidati non possono introdurre nella sede di esame carta da scrivere, appunti, libri, dizionari, testi di legge, pubblicazioni, strumenti di calcolo, telefoni portatili e strumenti idonei alla memorizzazione o alla trasmissione di dati … 

Nell’articolo 4, comma 9 (dedicato in questo caso alla prova scritta), del DD n. 826/2021 leggiamo:

Durante lo svolgimento della prova i candidati possono utilizzare carta da scrivere e penne messe a disposizione dall’amministrazione. È vietato invece introdurre nella sede di esame appunti, libri, dizionari, testi di legge, pubblicazioni, strumenti di calcolo, telefoni portatili e strumenti idonei alla memorizzazione o alla trasmissione di dati 

L’uso della calcolatrice, dunque, è vietato, come da noi già illustrato in “Concorso STEM, prova scritta: cosa si può fare e cosa no. Escluso dalla procedura chi non rispetta regole”

Nota del 16 giugno 2021

Il Ministero ha chiarito l’equivoco con la nota n. 18689 del 16 giugno 2021, in cui ha rettificato quanto scritto con summenzionata nota del 15 giugno:

Facendo seguito alla precedente nota di questa Direzione Generale, prot. n. 18557 del 15/06/2021, si precisa inoltre che, contrariamente a quanto riportato al paragrafo “Operazioni di riconoscimento dei candidati da svolgersi nel rispetto dell’allegato protocollo di sicurezza”, non è consentito l’uso della calcolatrice scientifica.

Sebbene il MI non lo espliciti, alla luce di quanto disposto dai sopra riportati Decreti, non è consentito l’uso sia della calcolatrice scientifica che di qualsiasi altro strumento di calcolo.

Corso di preparazione al concorso ordinario per materie scientifiche (STEM). Con simulatore per la prova scritta

Concorso materie Stem, indicazioni per la prova scritta. Decreto in Gazzetta Ufficiale

Concorso materie STEM: prove scritte giorni 2, 5, 6, 7 e 8 luglio. Scarica calendari per classe di concorso. Decreto in Gazzetta Ufficiale

Concorso STEM discipline scientifiche: quali classi di concorso, 6.129 posti, prove e quesiti. Tutte le info [GUIDA]

Stampa

Eurosofia: TFA SOSTEGNO VI CICLO, cosa studiare? Oggi alle 16.00 ne parliamo con gli esperti