Concorso STEM, idonei chiedono al ministro Bianchi la graduatoria di merito

Stampa

Il comitato degli idonei STEM, soddisfatto per l’intervento in Aula dell’onorevole pentastellato Luigi Gallo (link), prosegue con la sua battaglia per chiedere al Ministro Bianchi il riconoscimento della graduatoria di Merito per tutti coloro che hanno superato le prove selettive del Concorso STEM.

La procedura, come è noto,  ha anticipato il concorso Ordinario bandito in Aprile 2020 per la quota delle classi di concorso A020, A026, A027, A028, A041, svoltosi nella maggior parte delle regioni italiane in tempi record entro il 31 Luglio 2021, vista l’urgenza date le numerose cattedre vacanti in queste classi di concorso.

“Per le regioni in cui si è concluso (l’avanzamento è diverso per cdc, ad esempio la A028 attende gli orali in molte regioni, mentre la A041 le prove sono state ultimate nella maggior parte delle regioni) sono stati determinati un certo numero di Idonei (si conta che raggiungeranno l’ordine di 2000 in tutta Italia) che hanno conseguito la sola abilitazione nella propria cdc ma non si sono visti inserire in una graduatoria di merito. Gli idonei chiedono che venga stilata questa graduatoria di merito e che sia usata per le prossime procedure di assunzione per le rispettive cdc e Regioni, non escludendo che siano utilizzati in parallelo altri metodi di reclutamento”, si legge in una nota.

“Per fare ciò proseguono gli incontri con le parti politiche, organizzati online a causa della persistente emergenza sanitaria, coinvolgendo soprattutto i senatori e onorevoli della VII commissione, al fine di far pervenire al ministro Bianchi le loro istanze in tempo utile per poter legiferare e ampliare il numero dei vincitori (come fatto per il concorso straordinario che ha preceduto lo STEM) a tutti gli idonei”, conclude.

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur