Concorso secondaria, laurea + 24 CFU requisito di accesso

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Una opportunità di accesso al mondo della scuola sarà rappresentata dal concorso ordinario che il Miur vuole bandire entro l’estate. 

Numero posti disponibili

Non è ancora noto il numero dei posti disponibili, nè quali saranno le regioni e le classi di concorso per cui sarà pubblicato il bando.  Dovrà trattarsi di regioni e classi di concorso con posti vuoti nel periodo di vigenza delle graduatorie di merito regionali (due anni).

I requisiti di accesso

Per accedere ai posti comuni (le classi di concorso a cui dà accesso la propria laurea) bisogna essere in possesso di uno dei seguenti titoli:

  • abilitazione specifica sulla classe di concorso oppure
  • laurea (magistrale o a ciclo unico, oppure diploma di II livello dell’alta formazione artistica, musicale e coreutica, oppure titolo equipollente o equiparato, coerente con le classi di concorso vigenti alla data di indizione del concorso) e 24 CFU nelle discipline antropo-psico-pedagogiche e nelle metodologie e tecnologie didattiche. Controlla classi di concorso a cui puoi accedere con la tua laurea

Come acquisire i 24 CFU

  • Per i posti comuni, inoltre, possono partecipare al concorso, senza conseguire i 24 CFU, coloro i quali sono in possesso di abilitazione per altra classe di concorso o per altro grado di istruzione, fermo restando il possesso del titolo di accesso alla classe di concorso ai sensi della normativa vigente

ITP (Insegnanti Tecnico Pratici, tabella B del DPR 19/2016 modificato dal Decreto n. 259/2017)

  • diploma di accesso alla classe della scuola secondaria superiore

Posti di sostegno

Requisiti già indicati per i posti comuni oppure quelli per i posti di ITP più il titolo di specializzazione su sostegno.

Docenti con tre annualità di servizio

I docenti con tre annualità di servizio (anche non continuativo, su posto comune o di sostegno, nel corso degli otto anni scolastici precedenti, entro il termine di presentazione delle istanze di partecipazione) potranno partecipare al concorso con la sola laurea, senza quindi i 24 CFU per una delle classi per le quali hanno un anno di servizio.

Per essi il Miur sta pensando di eliminare la prova preselettiva e di aumentare la quota riservata di posti (dall’attuale 10% al 30-35).

Nel frattempo, Miur e sindacati sono al lavoro per trovare un accordo sulle modalità del PAS (Percorso abilitante selettivo) di cui all’intesa del 24 aprile.

Concorso scuola secondaria 2019: bando entro luglio, 50.000 posti in tre anni. I requisiti

Versione stampabile