Concorso scuola secondaria 2023: chi ha solo la laurea è escluso. Ecco quando potrà partecipare

WhatsApp
Telegram

Il concorso per la scuola secondaria, pubblicato dal Ministero dell’Istruzione e del Merito con DDG n. 2575 del 6 dicembre 2023, è il primo della fase straordinaria PNRR, che si concluderà nel 2026 con l’assunzione di 70.000 docenti con il nuovo sistema di reclutamento individuato dal DL 36/2022.

I requisiti di accesso al concorso sono

per i posti comuni,  uno dei seguenti requisiti:

  • laurea coerente con la classe di concorso oggetto del concorso + abilitazione per la specifica classe di concorso Cosa controllare per il titolo oppure
  • tre anni di servizio negli ultimi cinque, entro il termine di presentazione della domanda, svolti presso le scuole statali, anche non continuativi, di cui almeno uno specifico oppure
  • laurea coerente con la classe di concorso oggetto del concorso + 24 CFU conseguiti entro il 31 ottobre 2022 Ecco cosa bisogna indicare per i 24 CFU [IMPORTANTE]

Gli ITP (tabella B del DPR 19/2016) possono accedere con

  • abilitazione oppure
  • diploma di accesso alla classe di concorso (il requisito sarà in vigore fino al 31 dicembre 2024).

Per i posti di sostegno, invece, è necessario avere, oltre al titolo di accesso completo alla classe di concorso,  il diploma di specializzazione per il grado richiesto (il titolo deve essere in possesso entro la scadenza per la presentazione della domanda; è previsto l’inserimento con riserva per chi ha conseguito il titolo estero ed entro la data di scadenza del bando ha presentato la domanda di riconoscimento).

N.B. I titoli di accesso e i titoli valutabili per la graduatoria devono essere in possesso entro la data di scadenza per la presentazione della domanda. L’unica riserva è prevista per il riconoscimento del titolo conseguito all’estero (il riconoscimento, non il titolo stesso).

Domande dall’11 dicembre al 9 gennaio. Requisiti per partecipare e prove. Con VIDEO TUTORIAL

BANDO

Il PDF con il numero di posti a bando per classe di concorso e regione. Siamo in attesa di eventuale integrazione

Vuoi prepararti con noi? 

La nostra offerta formativa

E chi ha solo laurea?

Alcuni candidati ci scrivono in questi giorni per evidenziare la mancanza del titolo. Si tratta di potenziali candidati che hanno acquisito la laurea

  • in tempi antecedenti ai 24 CFU e poi magari non si sono interessati al comparto scuola e non hanno saputo della data ultima del 31 ottobre 2022 per il conseguimento di cui al DM 616/2017. Parimenti non sono in possesso dell’altro titolo di accesso, ossia i tre anni di servizio alle condizioni specifiche del bando.
  • in tempi molto recenti e non hanno acquisito i 24 CFU entro il 31 ottobre 2022

Cosa potranno fare? 

Il loro percorso è delineato dal DPCM 4 agosto 2023 e dal dm n. 205 del 26 ottobre 2023:

  • chi ha solo la laurea dovrà frequentare il percorso abilitante da 30 CFU organizzato dalle Università in vista del secondo concorso della fase straordinaria PNRR, che il Ministero pensa di bandire a settembre/ottobre 2024.
  • Chi supera le prove del concorso e si colloca nel numero dei posti a bando (salvo integrazione per coprire posti dei vincitori rinunciatari) sarà assunto a tempo determinato e dovrà concludere la formazione con l’acquisizione degli ulteriori 30 CFU. 30 CFU + 30 CFU= 60 CFU costituiranno l’abilitazione e permetteranno l’assunzione a tempo indeterminato.

Ecco le Università che propongono i corsi da 60 e 30 CFU [IN AGGIORNAMENTO]

Le risposte ai quesiti

È possibile inviare un quesito all’indirizzo [email protected] (non è assicurata risposta individuale ma la trattazione di tematiche generali)

WhatsApp
Telegram

Abilitazione all’insegnamento 30 CFU. Corsi Abilitanti online attivi! Università Dante Alighieri