Concorso scuola secondaria 2019, si partecipa anche con la sola laurea e 24 CFU

Stampa

Il nuovo sistema di reclutamento dei docenti della scuola secondaria, delineato dalla legge di bilancio che ha novellato il D.lgs. 59/2017, presenta un’importante novità riguardo ai requisiti d’accesso al concorso, come riferito in diversi nostri articoli.

Rispetto ai precedenti concorsi si potrà partecipare anche con la sola laurea e il possesso dei 24 CFU.

Ricordiamo i requisiti richiesti per la partecipazione al concorso, concentrandoci poi su chi può partecipare con la sola laurea.

Requisiti accesso al concorso

Di seguito i requisiti necessari per poter partecipare al concorso:

Per i posti comuni:
  • abilitazione specifica sulla classe di concorso oppure
  •  laurea (con piano di studio completo per l’accesso a quella classe di concorso) e 24 CFU nelle discipline antropo-psico-pedagogiche e nelle metodologie e tecnologie didattiche oppure
  • abilitazione per altra classe di concorso o per altro grado di istruzione, fermo restando il possesso del titolo di accesso alla classe di concorso richiesta (no 24 CFU) oppure
  • laurea + 3 anni di servizio svolti negli ultimi otto (no 24 CFU). Si partecipa per una delle classi di concorso per cui si ha  un anno di servizio.

Per i posti di insegnante tecnico-pratico:

  • diploma valido per l’accesso alla classe di concorso richiesta fino al 2024/25 (no 24 CFU) poi abilitazione o laurea triennale

Per i posti di sostegno:

  • requisiti (quelli per i posti comuni oppure quelli per i posti di ITP) più il titolo di specializzazione su sostegno.

Requisiti accesso al concorso: laurea e 24 CFU

Come sopra riportato, è possibile accedere al concorso con la sola laurea e 24 CFU nelle discipline antropo-psico-pedagogiche e nelle metodologie e tecnologie didattiche.

Il titolo di studio, ossia la laurea, deve essere idoneo all’insegnamento, cioè con piano di studi tale da permettere l’accesso alla relativa classe di concorso.

Come controllare validità laurea

La validità della laurea ai fini dell’insegnamento, ossia se la medesima comprende le discipline e i crediti richiesti per l’accesso alla/e classe/i di concorso, si deve verificare nelle tabelle allegate al DPR n. 19/2016, come modificato dal DM n. 259/2017.

Nella Tabella A, allegata al DPR 19/2016, sono riportate le classi di concorso per la scuola secondaria di primo e secondo grado e le corrispondenze con le classi di concorso di cui alle Tabelle A e D, allegate al decreto del Ministro della pubblica istruzione 30 gennaio 1998.

Nella Tabella B, allegata al DPR 19/2016sono riportate le classi di concorso a posti di insegnante tecnico-pratico per la scuola secondaria di primo e secondo grado e le corrispondenze con le classi di concorso di cui alla Tabella C allegata al decreto del Ministro della pubblica istruzione 30 gennaio 1998.

Approfondisci

Concorso, immissione in ruolo e formazione: scheda di sintesi sul nuovo reclutamento

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur