Concorso scuola secondaria 2019, requisiti d’accesso docenti con e senza 36 mesi di servizio

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Il nuovo sistema di reclutamento, delineato dal decreto legislativo n. 59/2017 come novellato dalla legge di bilancio, prevede che, per diventare insegnanti nella scuola secondaria, si debba superare il concorso e poi un anno di prova e formazione in servizio per la conferma.

Vediamo i requisiti necessari per poter partecipare al concorso per posti comuni, distinguendo tra docenti con 36 mesi di servizio e docenti che non ne sono in possesso.

Requisiti docenti senza 36 mesi di servizio

Costituisce titolo di accesso al concorso per posti comuni:

  • il possesso dell’abilitazione specifica sulla classe di concorso oppure il possesso congiunto di laurea (magistrale o a ciclo unico, oppure diploma di II livello dell’alta formazione artistica, musicale e coreutica o titolo equipollente o  equiparato), coerente con le classi di concorso vigenti alla data di indizione del concorso, e 24 CFU nelle discipline antropo-psico-pedagogiche e nelle metodologie e tecnologie didattiche.

Per i posti di sostegno, ai requisiti summenzionati bisogna aggiungere il titolo di specializzazione.

Requisiti docenti con 36 mesi di servizio

I docenti, che hanno svolto almeno tre annualità di servizio anche non continuative, nel corso degli otto anni scolastici precedenti, entro il termine di presentazione delle domande di partecipazione, possono partecipare al concorso senza i 24 CFU, quindi con la sola laurea.

La suddetta possibilità (oltre alla riserva del 10% di posti) è consentita soltanto in “prima applicazione”, come scritto nella legge di bilancio.

L’espressione “In prima applicazione” dovrebbe riferirsi al fatto che la partecipazione senza i 24 CFU è prevista soltanto per la prima applicazione della legge, ossia per il primo concorso bandito con le nuove norme.

Pertanto, la distinzione tra docenti con 36 mesi di servizio e docenti senza non dovrebbe esserci più dopo lo svolgimento del primo nuovo concorso, successivamente quale si accederà soltanto con l’abilitazione oppure con la laurea più 24 CFU.

Abolizione concorso riservato

La possibilità, offerta ai docenti con 36 mesi di servizio di partecipare al concorso senza il possesso dei 24 CFU, discende dal fatto che la legge di bilancio ha abolito il concorso riservato a tali docenti, previsto originariamente dal D.lgs. 59/2017.

 Concorso, immissione in ruolo e formazione: scheda di sintesi sul nuovo reclutamento

Versione stampabile
anief anief
soloformazione