Concorso scuola secondaria 2019: prima prova scritta è sulle discipline

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Concorso Scuola secondaria: le prove scritte presuppongono una solida preparazione di base. Saranno verificate sia conoscenze che competenze per l’insegnamento.

Per la procedura relativa ai posti comuni sono previste le seguenti prove:

  • due prove scritte;
  • una prova orale.

Posti comuni: prima prova scritta

La prima prova scritta ha l’obiettivo di valutare il grado di conoscenze e
competenze del candidato sulle discipline afferenti alla classe di concorso.
Nel caso di classi di concorso riguardanti le lingue e culture straniere, la
prova deve essere prodotta nella lingua prescelta.

La  prova è superata dai candidati che conseguono il punteggio minimo di sette decimi o equivalente.

Il superamento della prova è condizione necessaria perché sia valutata la prova successiva.

Corso di preparazione al concorso secondaria di I e II grado

La seconda prova scritta verterà sui contenuti delle discipline antropo-psico-pedagogiche e sulle metodologie e tecnologie didattiche (gli stessi argomenti dei 24 CFU).

N.B. La legge di Bilancio 2019 ha modificato il Decreto Legislativo n. 59/2017 art 6 comma 2, pertanto la prima prova non sarà più su  una delle discipline a scelta della classe di concorso, ma in linea generale sulle discipline afferenti alla classe di concorso.

I requisiti di accesso al concorso scuola secondaria I e II grado

Versione stampabile
anief banner
soloformazione