Concorso scuola, Sasso: “Fare luce su eventuali irregolarità commesse durante le prove”

WhatsApp
Telegram

“Fonti di stampa riportano di gravissime irregolarità che sarebbero emerse durante le prove concorsuali della scuola. Notizie che, qualora fossero confermate, configurerebbero molteplici ipotesi di illecito a cui fare seguire un’inchiesta da parte del ministero dell’Istruzione e, in caso di ulteriore conferma, l’apertura di un procedimento da parte dell’autorità giudiziaria”

Così su Facebook il sottosegretario all’Istruzione, Rossano Sasso ricordando di aver “già criticato il metodo di reclutamento proposto, con domande molto spesso nozionistiche e scarsamente indicative delle effettive capacità dei candidati di ricoprire un ruolo così complesso come quello dell’educatore”.

“Ora, però – sottolinea – saremmo di fronte a comportamenti truffaldini che rischiano di gettare un’ombra sull’intera procedura concorsuale. Sono sicuro che la stragrande maggioranza dei candidati si comporti in modo corretto, ma chi non lo fa deve essere individuato e sanzionato. Non si può pretendere che i ragazzi affrontino i propri studi con dedizione, sacrificio e abnegazione se non si è in grado di garantire che gli insegnanti scelti siano davvero i più leali e meritevoli.Solo sdegno per chi pensa di diventare insegnante illegalmente, ribrezzo se chi lo ha fatto è un docente precario”.

“Di sicuro, il metodo di reclutamento va profondamente rivisto perché quello attuale sta dimostrando tutti i suoi limiti. I concorsi devono essere strutturati in modo da far emergere realmente le qualità, le attitudini e la preparazione dei candidati. Parallelamente, va istituito un percorso abilitante speciale per stabilizzare quei precari storici che da anni sono inseriti nelle nostre scuole senza avere ottenuto ancora un riconoscimento formale del proprio status. Andare avanti come si è fatto fino a oggi – conclude Sasso – non è sostenibile”.

Concorso scuola secondaria, ecco il secondo calendario. Prove dal 21 al 29 aprile. Tutte le date. NOTA [PDF]

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur