Concorso scuola, “salvaprecari” con 36 mesi di servizio. Le proposte

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Concorso scuola docenti: le regole cambieranno. Le modifiche sono già inserite nella Legge di Bilancio 2019, ma sono attesi emendamenti per i docenti precari con 36 mesi di servizio. 

Concorso scuola: attesa per i precari con 36 mesi di servizio

Abolito il concorso specifico che il PD aveva riservato ai docenti con tre annualità di servizio negli ultimi otto, nella Legge di Bilancio finiscono nel calderone del concorso aperto a tutti i laureati con 24 CFU.

I docenti con 36 mesi di servizio sarebbero esentati dal conseguimento dei 24 CFU per la  prima delle procedure programmate e avrebbero il 10% dei posti riservati.

Precari con 36 mesi di servizio: PAS o concorso riservato?

Non ci sono ancora emendamenti alla Legge di Bilancio approvati per i precari con 36 mesi di servizio.

Siamo fermi alle dichiarazioni del Sen. Pittoni (lega)

che ha assicurato lo svolgimento dei corsi di abilitazione, lasciapassare per il concorso selettivo.

Nel frattempo sono intervenuti anche i sindacati. Chi in maniera interlocutoria, come la Gilda “Chiediamo, dunque, al ministro Bussetti di aprire un confronto sul tema con i sindacati, così da individuare insieme la soluzione migliore ed evitare ulteriori lotte intestine tra precari e guerre tra poveri”, chi già con una proposta “concorso riservato non selettivo”, come la UIL 

e l’Anief ” per chi ha “superato i trentasei mesi, comprensivi di proroghe e con rinnovi, indipendentemente dai periodi di interruzione, si dà luogo all’assunzione a tempo indeterminato in ottemperanza a quanto previsto dalla Direttiva 1999/70/CE del Consiglio del 28 giugno 1999”, di essere immesso in ruolo.

I precari, da canto loro, attraverso l'”Associazione Docenti per i Diritti dei lavoratori” chiedono un Corso concorso abilitante senza sbarramento all’ingresso e parteciperanno allo sciopero del 30 novembre.

M5S  contrario ad ipotesi di “concorsi riservati”

Dal fronte governativo bisogna però registrare la netta chiusura da parte del M5S ad ipotesi diverse dal concorso selettivo per tutti.  Granato (M5S): “Scuola non è centro per l’impiego. Si entra per concorso”

 

 

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione