Concorso scuola, precari terza fascia nel dimenticatoio. Lettera

di redazione
ipsef

item-thumbnail

inviato da Sonia Gaeta –  Sono una docente precaria che insegna da anni  su posto vacante. Constato  con grande rammarico, che questo governo ha predisposto, nella legge di bilancio, un concorso che non tutela minimamente la situazione dei precari che per anni hanno svolto i medesimi compiti dei docenti di ruolo.

In particolare risulta mortificante che solo il 10% dei posti a concorso sia stato riservato ai precari della scuola.
È  evidente come,con un solo gesto, il  Governo in carica ha cancellato letteralmente la fase transitoria a discapito dei tanti precari che, con il loro impegno, hanno permesso il corretto funzionamento delle varie istituzioni scolastiche.
È  triste e deludente  vedere che i due partiti, che oggi governano, hanno dapprima costruito la loro campagna elettorale sulla risoluzione del problema del precariato nella scuola e poi una volta  al governo hanno invertito la direzione venendo meno alle promesse  fatte a suo tempo.
Pertanto, chiedo a nome e nell’ interesse di tutti i precari  di dare un colore  politico chiaro a questo concorso previsto nella legge di bilancio  in modo che sia fatta luce su chi ha usato il tema del precariato come strumento per salire al potere per poi  gettarlo nel dimenticatoio. Grazie.
Versione stampabile
anief
soloformazione