Concorso scuola, polemica sulla prova per A022: “Il candidato argomenti sulla ‘razza europea’”

WhatsApp
Telegram

L’aspirante docente improvvisi una lezione sulla “razza europea”. Tanti docenti sono rimasti stupiti dalla scelta che la commissione per il concorso docenti (classe A022) ha fatto, inserendo tra le tracce da sorteggiare anche un tema come quello della “razza europea”

Alessandro Vaccarelli, docente di pedagogia all’Università de L’Aquila, studioso di intercultura e razzismo, con un post su Facebook denuncia quanto accaduto durante la prova orale per un concorso a cattedre per la scuola secondaria.  La commissione ha stilato le tracce per il concorso della scuola per le materie di italiano, storia e geografia.

Vaccarelli scrive sul suo profilo social: “No, non siamo nel 1938 e nemmeno su Lercio. La razza europea? Cioè? Come si potrebbe articolare una lezione sulla “razza europea”? Razza ariana? Ma siamo impazziti?”. Una commissione giudicante che deve selezionare, scegliere e giudicare le persone che devono insegnare valori e trasmettere conoscenze ai più giovani usa la parola “razza”. E il candidato deve essere così brillante da riuscire a simulare una lezione.

Fratoianni: “Incredibile, Bianchi intervenga”

“È davvero incredibile quanto denunciato da un docente di pedagogia dell’ateneo dell’Aquila: che a un concorso pubblico per la scuola secondaria la commissione esaminatrice abbia chiesto una prova sulla “razza europea” non sta ne’ in cielo ne’ in terra. Stiamo per caso tornando alle Leggi Razziali? O alle Colonie?” Lo afferma il segretario nazionale di Sinistra Italiana, Nicola Fratoianni. “Il ministro Bianchi intervenga subito – conclude il vicepresidente della commissione cultura di Montecitorio – faccia chiarezza e individui i responsabili di questa schifezza, e faccia in modo che episodi simili non si ripetano più. In caso contrario siamo pronti a portare la vicenda in Parlamento“

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur