Concorso scuola. Parole di una mamma preoccupata: tra i diplomati magistrale bisogna fare una cernita. Lettera

Stampa

Questa lettera nasce dalla rabbia suscitata dalla telefonata con una persona che conosco oramai da anni, diplomata magistrale nell' ormai lontano 1996, ricorrente magistrale, quindi in lotta per l'ottenimento dell'insermento in GAE e in attesa del parere della plenaria.

Questa lettera nasce dalla rabbia suscitata dalla telefonata con una persona che conosco oramai da anni, diplomata magistrale nell' ormai lontano 1996, ricorrente magistrale, quindi in lotta per l'ottenimento dell'insermento in GAE e in attesa del parere della plenaria.

Attualmente, dopo anni in cui ha pensato ad altro tranne che a studiare e formarsi, ha una cattedra al 30 giugno e improvvisamente è diventata un'insegnante provetta, anche più brava delle insegnanti di ruolo che lavorano da anni e anni, per carità io non metto in dubbio che possa essere così!!!!!

L'unica cosa che mi ha lasciata letteralmente scolvolta sono state le sue parole nel momento in cui si è parlato della preparazione al concorso, testuali parole "troppe cose da studiare, non mi resta che aspettare l'esito della plenaria e avrò il posticino"!!!

Alchè un brivido mi ha pervaso la schiena e parlo da mamma e non da insegnante quale sono….mia figlia cosa potrà mai imparare da un insegnante che diplomata nella preistoria pensa che la furbizia sia l'unico modo per ottere qualcosa e non venga sfiorata dall'idea che forse le cose siano migliori se ottenute con un pò di sacrificio!!!!!!

Purtroppo chi non ha intrapeso la carriera d'insegnante dopo il diploma e ha deciso di fermarsi e dedicarsi ad altro ha perso un treno, ora potrebbe prepararsi al meglio per prenderne un'altro, ma solo ed esclusivamnete con la preparazione, i metodi d'insegnamento sono cambiati negli anni, la didattica non è più quella di 20 anni fa, bisognerebbe aggiornarsi, cercare di formarsi per diventare il miglior insegnante possibile e insegnare ai nostri figli, e questa generazione ne ha proprio bisogno, che le cose bisogna sudarsele!!!!

Allora, il mio appello va a tutti quelli che al momento hanno in mano il potere decisionale, perchè da mamma sono seriamente preoccupata, spero non venga permesso di inserire queste persone in massa e far in modo che vengano assunte nell'immediato, spero venga fatta una cernita e che solo le persone che lavorano da anni e che sono preparate abbiano il diritto ad un posto fisso, persone che si sono fatte le ossa nel tempo, che hanno sacrificato, studiato e dalle quali mia figlia possa impare qualcosa che non siano solo i contenuti!!!!!

Cordiali saluti
Luisa Pittalis

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur