Concorso scuola nessun vincitore, tutti vinti. Lettera

Stampa

Cara ministra (da ministeriales…….servo….qualche reminescenza latina ancora è rimasta), Le volevo raccontare sommessamente alcune cose in merito al “concorsone”.

Sono un docente precario che, per poter studiare e “vincere” il concorso, ha perso tanti giorni di supplenza e……quindi tanti soldini che sarebbero serviti per portare avanti la famiglia.

Trattasi del concorso per l’immissione di ruolo nella scuola primaria e, cosa scopro, che la gm, non essendo pronta per il 15 settembre (naturalmente, non per causa degli esaminandi), sarà utilizzata per l’immissione di ruolo, forse, nel prossimo anno scolastico, senza uno “straccio” di certezza.

Per le supplenze di quest’anno, cosa ancora più strana, vengono chiamati docenti che non hanno superato il concorso (ma per questa problematica ci sono già fiumi di inchiostro).

Allora egregia Ministra, Le chiedo, a cosa è servito il concorso, per quanto riguarda la scuola primaria? Forse a ridurre il pil visto l’introito dei 10 euro pro-esaminando?

Dopo aver fatto questa doverosa premessa, atteso che:

nella mia regione di appartenenza i posti sono il doppio dei “vincitori” (Lombardia);

per la scuola primaria i posti vacanti saranno coperti da docenti delle GAE;

è stato vanificato un anno di studio;

mi tocca aspettare almeno un altro anno, se non fuoriescono “voltagabbana” (l’Italia è un paese dove il vento cambia spesso),

Le chiedo signora Ministra, in nome, credo, di tutti i docenti vincitori del concorsone in tutte quelle discipline dove, per svariati motivi, le graduatorie di merito non sono state pubblicate entro in 15 settembre, di intervenire normativamente per sanare la nostra “lunga precarietà”, già da quest’anno.

A onor del vero, pensavo, come è già successo qualche anno fa, che, per quanto riguarda la scuola primaria o le altre materie in “itinere” per il concorso, venissero attribuite supplenze provvisorie in attesa degli aventi diritto (ovvero i vincitori del concorso).

Peraltro, la pubblicazione delle graduatorie di merito, almeno per quanto riguarda la primaria, sono ormai prossime.

Grazie……

Un docente precario secolare…….

Luca Gagliardi

Stampa

Il nuovo programma di supporto gratuito Trinity per docenti di lingua inglese