Concorso scuola Infanzia e Primaria, prova preselettiva. Il nostro simulatore

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Ieri è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il Decreto per l’avvio del concorso scuola per diventare insegnante di scuola di Infanzia e Primaria.

Le prove

Ricordiamo che le prove preventivate saranno e:

  • eventuale prova pre-selettiva (qualora a livello regionale e per ciascuna distinta procedura, il numero dei candidati sia superiore a quattro volte il numero dei posti messi a concorso)
  • prova scritta
  • prova orale

Preselettiva

Per quanto riguarda la prova preselettiva, questa sarà computer-based, unica per tutto il territorio nazionale.

Gli argomenti della prova preselettiva saranno:

  • capacità logiche,
  • comprensione del testo
  • conoscenza della normativa scolastica

All’interno del decreto non è specificato se sarà fornita una batteria di test da parte del Ministero per affrontare la prova. Sarà il bando a dare indicazioni su questo punto, anche se è molto probabile che sarà fornita una batteria dalla quale saranno selezionate le domande del test.

Mettiamo a disposizione dei nostri utenti un simulatore gratuito ancora in fase Beta con il quale esercitarsi. Al momento presente solo Comprensione del testo. Nei prossimi giorni saranno aggiunte anche altre tipologie di test.

Corso di preparazione Concorso a cattedra ordinario Infanzia e Primaria

Chi può accedere al concorso?

  1. sono ammessi a  partecipare alle procedure di cui al presente decreto i candidati in possesso  di uno dei seguenti titoli:

a. titolo di abilitazione all’insegnamento  conseguito  presso  i corsi di laurea in scienze della formazione primaria o analogo titolo conseguito  all’estero  e  riconosciuto  in  Italia  ai  sensi  della normativa vigente;

b. diploma  magistrale  con  valore  di  abilitazione  e  diploma sperimentale a indirizzo linguistico, conseguiti presso gli  istituti magistrali, o analogo titolo di abilitazione conseguito all’estero  e riconosciuto in Italia ai sensi della normativa vigente,  conseguiti, comunque, entro l’anno scolastico 2001/2002.

2. Per le procedure per i posti di sostegno su infanzia e primaria, e’  richiesto  inoltre  il  possesso  dello   specifico   titolo   di specializzazione sul sostegno conseguito  ai  sensi  della  normativa vigente o di analogo titolo di specializzazione conseguito all’estero e riconosciuto in Italia ai sensi della normativa vigente.
3.  Sono  ammessi  con  riserva  coloro  che,   avendo   conseguito all’estero i titoli di cui alle lettere a) e b) del comma 1 e di  cui al comma 2,  abbiano  comunque  presentato  la  relativa  domanda  di riconoscimento alla Direzione generale per gli ordinamenti scolastici

Il Decreto

Versione stampabile
anief banner
soloformazione