Concorso scuola docenti, “vogliamo concorsi solo per Veneto che privilegino docenti residenti”

Stampa

La richiesta arriva in una interrogazione parlamentare a firma del senatore Piccoli rivolta al Ministero dell’istruzione.

La richiesta parte dalla constatazione di una effettiva carenza di docenti nel Veneto, nonostante il piano straordinario di assunzioni.

Per tale motivo, il senatore Piccoli chiede “misure straordinarie”: concorso locale e con graduatorie che non peschino fuori dalla regione.

Quest’ultima misura, come confessa il senatore al “Gazzettino di Belluno”, all’assenza di docenti locali da nominare per le assunzioni o le supplenze, mentre i docenti da fuori regione “non accettano l’incarico per motivi familiari o altro, a discapito dell’utenza”.

Quindi, la soluzione sarebbe, second il Piccoli, di regionalizzare le graduatorie assegnando le cattedre sulla base geografica di residenza. “Un approccio regionalizzato – conclude il senatore – che privilegi docenti residenti”.

Stampa

Graduatorie terza fascia ATA: incrementa il punteggio con le offerte Mnemosine, Ente accreditato Miur