Concorso scuola docenti. In Valle d’Aosta graduatorie di merito a scorrimento. Nelle altre regioni solo il 10% di idonei

Stampa

Aver bandito i concorsi in concomitanza con il territorio nazionale ha garantito alla Valle d'Aosta, come già per il Trentino, che a presentare la domanda di partecipazione al concorso scuola docenti 2016 siano stati esclusivamente i docenti della regione. E' stato inoltre previsto lo scorrimento della graduatoria.

Aver bandito i concorsi in concomitanza con il territorio nazionale ha garantito alla Valle d'Aosta, come già per il Trentino, che a presentare la domanda di partecipazione al concorso scuola docenti 2016 siano stati esclusivamente i docenti della regione. E' stato inoltre previsto lo scorrimento della graduatoria.

Ne ha parlato l'assessore regionale all'istruzione e cultura, Emily Rini, durante l'audizione in seconda commissione del Consiglio Valle.

"Ciò sicuramente dovuto al fatto che in Valle d'Aosta – ha spiegato – abbiamo bandito i concorsi in concomitanza con il restante territorio nazionale e ciò garantirà, da un lato, ai precari valdostani la possibilità di passare a ruolo nella nostra regione, dall'altra diminuirà l'accesso ai posti a concorso a soggetti provenienti da altre regioni".

Secondo l'assessore "il bando di concorso ha seguito l'analisi del fabbisogno reale: abbiamo individuato i posti laddove vi sono stati e sono in programma dei pensionamenti e dove vi sono posti vacanti".

La particolarità è che in Valle d'Aosta i candidati ai concorsi devono sostenere apposito accertamento volto a dimostrare la piena conoscenza della lingua francese, fatta eccezione per gli esonerati.  Come  previsto  dai  bandi  regionali,  l'accertamento  avrà  luogo  ad  Aosta  il  giorno  21 aprile 2016.  

Il bando della Valle d'Aosta prevede inoltre che le graduatorie di concorso non siano chiuse, ma a scorrimento, secondo le necessità". In esso infatti si legge "ritenuto che le graduatorie di merito del concorso di cui al presente bando siano redatte inserendo tutti i candidati idonei alla procedura concorsuale, in considerazione della costituzione degli attuali organici regionali"

Questo garantirà maggiori possibilità ai docenti.

Nel bando nazionale invece, in rispetto della legge 107/2015, si avrà solo il 10% di idonei. Le graduatorie di merito sono cioè costituite dai vincitori di concorso ma anche il 10% di idonei (10% sul totale dei posti banditi per ciascuna procedura). 

Concorso scuola docenti 2016, graduatorie di merito con 10% di idonei: spetta all'USR. Le modalità

Tutto sul concorso a cattedra

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur