Concorso scuola docenti. USR predispongono sedi anche per eventuali ricorrenti dell’ultima ora

Stampa

L'obiettivo è quello di svolgere le prove nella maniera più serena possibile ed è per questo motivo che alcuni USR stann predisponendo sedi e aule anche per eventuali ricorrenti che dovessero ricevere il decreto cautelare a ridosso della prova scritta.

L'obiettivo è quello di svolgere le prove nella maniera più serena possibile ed è per questo motivo che alcuni USR stann predisponendo sedi e aule anche per eventuali ricorrenti che dovessero ricevere il decreto cautelare a ridosso della prova scritta.

Una misura preventiva che permetterà anche ai docenti in possesso dei requisiti di svolgere tranquillamente le prove che, calendarizzate con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del 12 aprile, non dovrebbero subire modifiche o slittamenti.

Ci risulta che già USR Friuli V.G.,  Piemonte, Veneto, abbiano predisposto in tal senso.

A Trento i decreti cautelari sono già stati ottenuti dal sindacato Anief

Adesso si attende la discussione dei ricorsi da parte del Consiglio di Stato, discussione che avverrà entro la fine delle prove scritte. In caso di accoglimento, lo stesso Tar Lazio dovrà mutare il precedente orientamento negativo e ordinare all'Amministrazione la partecipazione di tutti gli esclusi, indipendentemente dalle future pronunce in merito ai ricorsi depositati dallo studio legale del sindacato.

Pertanto, tutti gli esclusi dovranno attendere queste pronunce, se positive, indipendentemente dalla data già calendarizzata dall'Usr per gli ammessi.

Tutto sul concorso a cattedra

Stampa

Il nuovo programma di supporto gratuito Trinity per docenti di lingua inglese