Concorso scuola docenti: Tar Lazio boccia ingresso non abilitati. Anief: appello in Consiglio di Stato

Stampa

Il TAR Lazio nega la clausola di salvaguardia e sbarra l'accesso alle prove concorsuali per docenti laureati e ITP. Anief replica annunciando immediato appello in Consiglio di Stato.

Il TAR Lazio nega la clausola di salvaguardia e sbarra l'accesso alle prove concorsuali per docenti laureati e ITP. Anief replica annunciando immediato appello in Consiglio di Stato.

Il TAR Lazio respinge la richiesta dei docenti in possesso del solo titolo di studio (laurea o diploma per ITP) con le ordinanze cautelari nn. 1664/16 e 1666/16.

Il sindacato Anief, dopo la sentenza breve sui diplomati magistrali a indirizzo linguistico, annuncia immediato appello in Consiglio di Stato, con eventuale richiesta di misure monocratiche, nel caso in cui le cause saranno calendarizzate in camera di consiglio dopo l'espletamento delle prove concorsuali.

I giudici di primo grado ritengono non più attuale la clausola di salvaguardia prevista dall'art. 402 del d.lgs. 297/94, nonostante non sia stata abrogata dal legislatore. La parola finale sull'ammissione con riserva dei ricorrenti ora passa ai giudici di appello.

Intanto, salgono a nove le direzioni scolastiche regionali che hanno prorogato la scadenza di presentazione delle domande dei commissari.

Tutto sul concorso a cattedra

Stampa

Eurosofia. Acquisisci punteggio in tempi rapidi per l’aggiornamento Ata: corso di dattilografia a soli 99 euro. Iscriviti ora