Concorso scuola docenti: Tar Lazio ammette non abilitati ITP esclusi. Colpo di scena

Stampa

Nel primo giorno di svolgimento delle prove scritte, il tribunale amministrativo cambia idea e ammette con riserva gli insegnanti tecnico pratici alla selezione con ordinanza n. 2154/2016 dopo le prime respinte.

Nel primo giorno di svolgimento delle prove scritte, il tribunale amministrativo cambia idea e ammette con riserva gli insegnanti tecnico pratici alla selezione con ordinanza n. 2154/2016 dopo le prime respinte.

Il TAR Lazio, Roma, con l’ordinanza n. 2154/2016 ha accolto il ricorso di due insegnanti tecnico-pratici esclusi dal concorso perché privi di abilitazione promosso dagli Avvocati romani Aurora Donato e Bartolo Mancuso. Nell’ordinanza, che ammette i due ricorrenti con riserva a sostenere le prove del concorso, LA Sez. III-bis ha ritenuto rilevante la circostanza per cui per gli ITP non risultano essere stati mai attivati percorsi formativi volti a conseguire, in via ordinaria, il titolo abilitativo richiesto e che i due ricorrenti “non rivestivano la qualità di soggetti destinatari dei cd. PAS, in quanto al momento dell’attivazione della procedura speciale di abilitazione non avevano ancora mai prestato servizio in qualità di docenti”.

Dopo le istanze respinte nei giorni scorsi adesso il Tar ci ripensa. Potrebbe dunque esserci un diverso orientamento anche nei prossimi giorni. Il sindacato Anief predisporra' ora richieste decreti monocratici in primo grado e in sede di appello per tutti i suoi ricorrenti.

E' la prima apertura dopo l'accoglimento del ricorso patrocinato dall'Anief sui docenti di ruolo esclusi quando è stata sollevata anche la questione di legittimità costituzionale della legge 107. Ora si aspetta il parere del CdS sui laureati.

Concorso a cattedra. Anief: se giudice d'appello darà ragione ai ricorrenti necessaria ricalendarizzazione delle prove

Stampa

Il nuovo programma di supporto gratuito Trinity per docenti di lingua inglese