Concorso scuola docenti, Santerini (DeS-CD): ci vuole una graduatoria unica nazionale

Stampa

Ieri in VII Commissione in occasione della discussione sul DDL scuola, si è discusso anche di concorso scuola docenti.

Ieri in VII Commissione in occasione della discussione sul DDL scuola, si è discusso anche di concorso scuola docenti.

I gruppi parlamentari stanno presentando i loro emendamenti, alcuni dei quali provano ad intervenire sul concorso a cattedra in atto.

Il testo del DDL in realtà è stato blindato dalla maggioranza che ha intenzione di respingere tutti i tentativi di modifica.

"Una occasione persona – afferma l'On Santerini – per correggere gli aspetti critici della Buona Scuola che stanno emergendo con la sua applicazione"

Il riferimento, ad esempio, è al concorso recentemente bandito per sessantamila  posti  e  che  vede  in  alcune regioni un’eccedenza di candidati e in altre una carenza rispetto ai posti messi a concorso.

Per ovviare a tale problema, il gruppo parlamentare della Santerini ha proposto l’introduzione di una graduatoria nazionale per i candidati (che hanno superato il concorso ma non sono stati assunti) da stabilizzare nel corso del tempo, superando il tradizionale bal-
letto di nomine di docenti che rinunciano per non allontanarsi dalla loro regione e
semplificando una procedura così complessa.

Una prosta contenuta in uno dei tanti emendamenti presentati in VII Commissione, al momento in discussione, che è stato respinto nella giornata di ieri.

Tutto sul concorso

Stampa

Acquisisci 6 punti con il corso Clil + B2 d’inglese. Contatta Eurosofia per una consulenza personalizzata