Concorso scuola docenti. Salvini: è una vergogna!

Stampa

Nessun rispetto per chi ha speso anni in cattedra e migliaia di euro per abilitarsi e per formarsi, nessun rispetto per gli "esaminatori" che verranno pagati 1 euro all'ora, meno di una sguattera del Guatemala (per usare le dolci parole di un ex ministro di Pinocchio Renzi). Nessun rispetto per migliaia di insegnanti trattati come carne da macello.

Nessun rispetto per chi ha speso anni in cattedra e migliaia di euro per abilitarsi e per formarsi, nessun rispetto per gli "esaminatori" che verranno pagati 1 euro all'ora, meno di una sguattera del Guatemala (per usare le dolci parole di un ex ministro di Pinocchio Renzi). Nessun rispetto per migliaia di insegnanti trattati come carne da macello.

Così Matteo Salvini, leader della Lega Nord, sul proprio profilo Facebook.

Aumentano così le proteste nei confronti del concorso scuola docenti e della politica del Governo per l'assunzione dei precari dopo il piano straordinario dell'estate 2015.

"Non è questa la "buona scuola" che serve all'Italia, la Lega farà tutto quello che le è possibile per fermare questa vergogna!" così conclude Salvini.

Stamattina l'appello di Piero Pelù No al concorso scuola docenti truffa: appello di Piero Pelù. Commissari pagati un euro l'ora fanno notizia al TG. Domani calendario prove

e il commento dell'On. Silvia Chimienti alla ricerca dei commissari anche fra i docenti precari Concorso scuola docenti. Chimienti (M5S): invito a fare da commissari arriva anche ai docenti precari (quelli che il concorso devono farlo)

Intanto la notizia dei commissari "pagati meno di una badante" ha raggiunto l'attenzione nazionale tramite i TG.

Tutto sul concorso a cattedra

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur