Concorso scuola docenti. Piras (Sinistra Italiana): chiesto risarcimento economico per precari sardi

Stampa

I precari sardi costretti a spostarsi in altre regioni per lo svolgimento delle prove scritte del concorso trovano un appoggio nei politici del territorio. Così il deputato sardo di Sinistra Italiana presenta una interrogazione parlamentare per richiedere risarcimento e indennizzo economico.

I precari sardi costretti a spostarsi in altre regioni per lo svolgimento delle prove scritte del concorso trovano un appoggio nei politici del territorio. Così il deputato sardo di Sinistra Italiana presenta una interrogazione parlamentare per richiedere risarcimento e indennizzo economico.

"Da Frosinone a Nuoro in 18 ore: è scandaloso il trattamento riservato agli insegnanti sardi e presenta i tratti di una palese discriminazione" esordisce così il deputato che difenderà in Parlamento le istanze dei precari della Sardegna.

"E' una prova selettiva quantomeno singolare, imposta a persone pluriqualificate, che in questi anni hanno sacrificato tempo e risorse economiche nella formazione e nei vari corsi abilitativi richiesti"

"Mancava solo che ai docenti sardi si imponesse – conclude il deputato – un concorso dislocato geograficamente in mezzo Paese, generando costi esorbitanti, problemi logistici assurdi e condizioni di difficoltà persino nella gestione familiare.

Tutto sul concorso a cattedra

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur