Concorso scuola docenti: non è possibile accedere alle prove degli altri candidati prima della conclusione

di redazione
ipsef

Pubblicati i risultati della prova scritta del concorso docenti, i candidati possono presentare richiesta di accesso agli atti per conoscere quale votazione è stata assegnata ad ogni singolo quesito.

Pubblicati i risultati della prova scritta del concorso docenti, i candidati possono presentare richiesta di accesso agli atti per conoscere quale votazione è stata assegnata ad ogni singolo quesito.

Spesso l'accesso agli atti viene richiesto dai candidati che non hanno superato la prova, per rendersi conto degli errori, o ai fini di una eventuale contestazione. Gli Uffici Scolastici mettono a disposizione il relativo modello e le istruioni.

L'Ufficio Scolastico dell'Abruzzo ha voluto precisare che

"Ai sensi dell’art. 3, co. 2 del D.M. n. 60 del 10.01.1996, come ribadito dalla C.M. n. 14097 del 18/05/2016, “Nei procedimenti concorsuali e di selezione in materia di personale, l'accesso agli elaborati ed alle schede di valutazione è consentito in relazione alla conclusione delle varie fasi del procedimento, ai cui fini gli atti stessi sono preordinati. Fino a quando il procedimento non sia concluso, l'accesso è limitato ai soli atti che riguardino direttamente il richiedente, con esclusione degli atti relativi ad altri concorrenti”.

Pertanto al momento è possibile richiedere solo accesso ai propri atti, a conclusione del concorso anche a quelli degli altri candidati.

Tutto sul concorso a cattedra

Versione stampabile
anief
soloformazione