Concorso scuola docenti. Malpezzi (PD): sono certa che il tentativo di aprire ai non abilitati verrà impedito

Stampa

L'On. Malpezzi (PD) affida alla pagina Facebook il commento alla vittoria in appello al Consiglio di Stato che permetterà ai docenti ricorrenti non in possesso di abilitazione di partecipare con riserva alle prove scritte, in attesa del giudizio di merito.

L'On. Malpezzi (PD) affida alla pagina Facebook il commento alla vittoria in appello al Consiglio di Stato che permetterà ai docenti ricorrenti non in possesso di abilitazione di partecipare con riserva alle prove scritte, in attesa del giudizio di merito.

"Voglio precisare che la sentenza del consiglio di stato in merito all'ammissione con riserva dei non abilitati al concorso si fonda sui precedenti della sezione relativa alla questione di merito. E, proprio in questo senso, non sembra avere alcuna fondatezza considerato che, nel frattempo, la legge è stata modificata. Il dettato della 107 è molto chiaro: per insegnare serve un titolo abilitante. Comunque vorrei chiarire che per ora non è stato espresso nessun pronunciamento f avorevole. Questa impostazione è a nostro avviso scorretta e si pone in netto contrasto con le norme contenute nella Buona scuola che assai ragionevolmente prevedono che per accedere al ruolo nella scuola sia necessario aver conseguito prima un titolo abilitante.

Sono certa che il pronunciamento terrà conto delle osservazioni del MIUR e che il tentativo di aprire anche ai non abilitati verrà impedito. Andiamo avanti con fiducia e non indietreggiamo di un centimetro nel rispetto di tutti quelli che in questi anni hanno lavorato con dedizione e fatica per migliorare il loro percorso di studi."

Tutto sul concorso a cattedra

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur