Concorso scuola docenti: graduatorie di merito e immissioni in ruolo per ambiti orizzontali. Come funzionano?

Di
WhatsApp
Telegram

Gentile redazione, siamo un gruppo di docenti di matematica e fisica candidati al concorso a cattedra attualmente in fase di svolgimento per la regione Campania. Nella presente mail riportiamo il testo inviato agli uffici scolastici regionali e al ministero per ricevere alcuni chiarimenti circa la formazione delle graduatorie di merito e l'ammissione agli orali per i candidati che concorrono per classi di concorso ricomprese in ambiti disciplinari orizzontali.

Gentile redazione, siamo un gruppo di docenti di matematica e fisica candidati al concorso a cattedra attualmente in fase di svolgimento per la regione Campania. Nella presente mail riportiamo il testo inviato agli uffici scolastici regionali e al ministero per ricevere alcuni chiarimenti circa la formazione delle graduatorie di merito e l'ammissione agli orali per i candidati che concorrono per classi di concorso ricomprese in ambiti disciplinari orizzontali.

In particolare abbiamo posto l'attenzione sull'Ambito AD07 e sulla specifica classe di concorso A027 – Matematica e fisica – che ha la specificità di non possedere nessuna prova indipendente, essendo essa l'unione delle due sottoclassi di Matematica e di Fisica. Nondimeno le seguenti problematiche si potrebbero riproporre anche per altri Ambiti.

CHIARIMENTO VALUTAZIONE PROVE SCRITTE E PRATICA C.D.C.A27
Nel D.M.95 del 23 febbraio 2016 all'art. 8 comma 4 è previsto che nel caso in cui le prove scritte siano più d'una, ai sensi dell'articolo 400, comma 11, del Testo Unico, la valutazione delle stesse deve essere effettuata congiuntamente e l'attribuzione ad una di esse di un punteggio totale inferiore a 18 punti preclude la valutazione della prova scritta o scritto-grafica successiva, nonché di quella pratica. Alla prova pratica deve essere assegnato un punteggio massimo di 10 punti. Il punteggio complessivo deve essere dato dalla media aritmetica dei punteggi totali conseguiti in ciascuna prova scritta o scritto-grafica, cui si aggiunge il punteggio conseguito nella prova pratica. Le prove sono superate dai candidati che conseguono il punteggio complessivo di 28 punti, fermo restando, nel caso di più prove, che in ciascuna di esse il candidato deve conseguire un punteggio non inferiore a quello corrispondente a 6 decimi.

Quindi, nel caso in cui le prove scritte siano più di una, come per la classe di concorso A27, che ha una propria graduatoria rispetto alla A26 e alla A20, si evincerebbe che bisogna fare la media dei voti delle prove scritte, riportata in 30esimi e sommare il voto della prova pratica, fermo restando che in ciascuna prova si sia ottenuto almeno 6/10.
Può accadere, ad esempio, che un candidato ottenga 25/40 alla prova di Fisica, 29/40 alla prova di Matematica e 8/10 alla prova di laboratorio. In questo caso non risulta idoneo per la classe A20, ma accede agli orali per la classe A26 e A27, poiché, con il calcolo appena esposto ottiene:

(25 + 29)/2 = 27

27 x 3/4 = 20,25

20,25 + 8 = 28,25

superando la soglia di 28/40 anche per la classe di concorso A27. In queste ipotesi il candidato deve sostenere anche l'orale di Fisica, solo per la A27.

Questo comma è stato interpretato in maniera diversa dagli Uffici Scolastici Regionali.
Ad esempio, in Calabria nella graduatoria di merito della c.d.c. A27 Matematica e Fisica, confluiscono tutti i candidati che, avendo superato le rispettive prove, sono presenti sia nella graduatoria di merito per la c.d.c. A20 Fisica, sia nella graduatoria di merito per la c.d.c. A26 Matematica, come era previsto nel bando del precedente concorso del 2012.
Nelle Marche, invece, il punteggio complessivo è dato dalla media aritmetica dei punteggi totali conseguiti in ciascuna prova scritta cui si aggiunge il punteggio conseguito nella prova pratica, fermo restando che in ciascuna di esse il candidato abbia conseguito un punteggio non inferiore a quello corrispondente a 6 decimi.
Sorge un problema di non uniformità dell'applicazione del bando, riscontrabile anche in altre regioni, e risulta urgente un chiarimento in merito.

CHIARIMENTO COSTITUZIONE DELLE GRADUATORIE DI MERITO DELL'AMBITO DISCIPLINARE AD07
L'art. 11 del D.M.95 del 23 febbraio 2016 non chiarisce la situazione dell'ambito orizzontale AD07: la maggior parte dei candidati delle graduatorie di merito della A27 saranno presenti anche nelle graduatorie di merito della A20 e della A26, quindi uno stesso candidato comparirà in tre graduatorie. Dopo che il candidato sceglierà una sola tra le classi di concorso e sarà depennato dalle altre graduatorie, non risulta chiaro se è previsto uno scorrimento delle stesse, poiché nel suddetto art.11 al comma 1 è specificato soltanto che all'esito delle procedure concorsuali i candidati sono collocati in una graduatoria generale di merito comune a ciascuna procedura ai sensi dell'Allegato A, nel limite massimo di posizioni corrispondente ai posti banditi con una maggiorazione non superiore al dieci per cento ai sensi dell'articolo 400, comma 15, del Testo unico.
Non è chiaro se le posizioni in graduatoria lasciate libere dai candidati che optano per altre classi di concorso siano assegnate ai successivi candidati mediante scorrimento della graduatoria, benché essi siano collocati inizialmente in una posizione oltre il limite previsto.

Cordiali saluti,
docenti di Matematica e Fisica

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur