Concorso scuola docenti. Giannini svela il mistero sulle griglie di valutazione “Sono quelle standard dei concorsi pubblici”. A luglio prove orali

Stampa

E dire che c'era chi si  arrovellava in attesa di queste griglie di valutazione, e c'è chi ieri ha dovuto chiamare i Carabinieri per far verbalizzare che le prove si sono svolte in assenza dei criteri di valutazione. Lo stesso Faraone oggi alla domanda diretta è stato vago.

E dire che c'era chi si  arrovellava in attesa di queste griglie di valutazione, e c'è chi ieri ha dovuto chiamare i Carabinieri per far verbalizzare che le prove si sono svolte in assenza dei criteri di valutazione. Lo stesso Faraone oggi alla domanda diretta è stato vago.

"Le griglie di valutazione sono quelle standard impiegate nelle procedure di concorso pubblico".

Ecco dunque che per la prima volta un rappresentante del Ministero risponde alla domanda sulla mancanza delle griglie di valutazione per le prove scritte del concorso a cattedra 2016.

Saranno "quelle standard". Ovvio, perchè i 156mila candidati non ci hanno pensato prima?

Quali sono "quelle standard di ogni concorso pubblico"? Questo non è dato sapere.

Certo è che nel concorso docenti del 2012 le cose non sono andate così. Ancora prima delle prove scritte infatti il Ministero guidato dal tecnico Francesco Profumo diffuse un comunicato in cui indicava i criteri sui quali le commissioni avrebbero poi tarato gli indicatori per la correzione delle prove, dal momento che una prova di italiano non può essere equiparata ad una di matematica (e ci limitiamo ad un esempio banale).

Riportiamo i criteri del 2012

"Ogni commissione disporrà, per la valutazione della prova scritta, di criteri definiti a livello nazionale quali “pertinenza”, “correttezza linguistica”, “completezza” e “originalità”, ed eventualmente di criteri specifici, differenziati per le diverse aree disciplinari. Ogni commissione inoltre potrà integrare o modificare i criteri proposti in sede nazionale, giustificando le ragioni dei cambiamenti apportati."

Possiamo credere che siano questi i criteri adottati in ogni concorso pubblico? Perchè certo anche quello del 2012 è stato un concorso pubblico.

Per la correzione delle prove scritte le commissioni avranno un mese o poco più (a seconda quando si insedieranno), poichè per il mese di luglio sono previste le prove orali, dal momento che l'obiettivo è quello di nominare i 63.000 nuovi docenti a tempo indeterminato entro il 15 settembre Immissioni in ruolo, chiamata diretta e supplenze prorogate entro il 15 settembre 2016

Tutto sul concorso a cattedra

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur