Concorso scuola docenti, Giannini: legge chiara, riservato agli abilitati ma stiamo seguendo la questione dei ricorsi. Siamo tranquilli

Oggi l'annuncio da parte dell'ANIEF che i ricorsi per accedere al concorso senza titolo di abilitazione sono a quota 25mila, risponde il Ministro Giannini con una dichiarazione rilasciata all'ANSA

Oggi l'annuncio da parte dell'ANIEF che i ricorsi per accedere al concorso senza titolo di abilitazione sono a quota 25mila, risponde il Ministro Giannini con una dichiarazione rilasciata all'ANSA

 "Il ministero sta seguendo con attenzione tutta la procedura del concorso e anche la questione dei ricorsi. Siamo tranquilli. Stiamo lavorando per garantire a chi ha fatto domanda, avendone i requisiti, che tutto si svolga nel migliore dei modi e secondo quanto previsto dalla legge che è chiara e inequivoca: il bando è riservato ai soli abilitati".

E' quanto ha detto, interpellata dall'ANSA, il ministro dell'Istruzione Stefania Giannini.

Ieri, inoltre, abbiamo dato notizia di docenti senza abilitazione cui il Tar Lazio ha concesso di partecipare alle prove concorsuali. "Si tratta – ha detto la Giannini – al momento di alcuni decreti di carattere cautelare, che non entrano nel merito – precisa il ministro – e rimandano a successive decisioni collegiali del Tar. Per ora non è stato espresso alcun giudizio di merito. Qualora fosse necessario, ci opporremo nelle sedi opportune".

Tutto sul concorso

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia