Concorso scuola docenti, Faraone: commissari guadagneranno 800 euro, presidenti 4mila

Di
Stampa

 "Sul compenso dei commissari si è fatta una propaganda fantasiosa e scorretta. Non verranno pagati a ore – un euro all'ora come è stato detto da qualcuno – ma a candidato".

 "Sul compenso dei commissari si è fatta una propaganda fantasiosa e scorretta. Non verranno pagati a ore – un euro all'ora come è stato detto da qualcuno – ma a candidato".

Lo ha precisato, intervenendo a Radio Rai, il sottosegretario all'Istruzione Davide Faraone. "E per di più, abbiamo introdotto, in un dl al Senato in questi giorni, un emendamento governativo che – ha aggiunto – raddoppia le retribuzioni rispetto a quelle dello scorso concorso. Un commissario potrà prendere in media dai 7/800 euro ai 3/4.000 euro nel caso dei presidenti di commissione. Si tratta di un'opportunità e non di una scelta obbligatoria, un'opportunità che in molti hanno deciso di sfruttare se il concorso, al di là di paure immotivate, è partito – ha ribadito Faraone – senza problemi".

Concorso scuola docenti, più 8 milioni di euro per i commissari. Tagliati fondi per la didattica. Il testo dell'emendamento

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur