Concorso scuola docenti: dal 19 maggio correzione prove scritte. Casuale e anonimo ordine elaborati, si comincerà dalla lingua. Nota Miur

di Nino Sabella
ipsef

Da oggi 19 maggio sarà disponibile la piattaforma per la valutazione delle prove scritte delle procedure concorsuali.

Da oggi 19 maggio sarà disponibile la piattaforma per la valutazione delle prove scritte delle procedure concorsuali.

Prima dell’ avvio delle operazioni di correzione, il sistema rimescola tra loro gli elaborati, come avvenuto in passato per le procedure concorsuali tradizionali, in modo da far risultare completamente casuale l’ordine di correzione ed attribuendo a ciascun elaborato, un progressivo anonimo, diverso dal codice di controllo contenuto nella busta cartacea internografata.

Nel primo verbale le commissioni, avuto riguardo al testo delle prove scritte reso disponibile in piattaforma, discuteranno i seguenti criteri che si propongono a livello nazionale per la valutazione delle prove, che sono: “pertinenza”, “correttezza linguistica”, “completezza” e “originalità”. Ogni commissione potrà integrare o modificare tali criteri, motivando e verbalizzando le ragioni dei cambiamenti apportati.

Le commissioni provvederanno, altresì, alla definizione di criteri specifici, nonché delle griglie di valutazione e delle conseguenti schede di correzione degli elaborati, che saranno riportate nell’ apposito verbale, scansionato sulla piattaforma con indicazione del numero e della data. La commissione confermerà in piattaforma di aver allegato il citato verbale dichiarando, altresì, di aver provveduto all’invio all’Ufficio Scolastico Regionale che dovrà, tempestivamente, pubblicare le griglie di valutazione sull’ albo istituzionale.

Per le classi di concorso per le quali sono previste le prove pratiche, le commissioni provvederanno a riportare a verbale le modalità individuate per lo svolgimento della prova pratica o di laboratorio, nonché, successivamente, la valutazione attribuita alle relative prove

La commissione troverà, relativamente ai quesiti a risposta chiusa, una schermata nella quale sono riportati i quesiti e la risposta individuata come corretta così come inseriti in piattaforma dal Comitato tecnico scientifico istituito con D.M. n. 874/2015 e s.m.i. La commissione, alla presenza dei membri aggregati di lingua, procederà a selezionare la risposta corretta, per l’assegnazione del voto, che il sistema, solo dopo l’avvenuta selezione della suddetta risposta, prospetterà, in modo automatizzato, sugli elaborati di tutti i candidati. Solo al termine di tale fase, il sistema consentirà l’accesso all’area di valutazione degli elaborati per la successiva fase di correzione della prova.

La funzione consentirà di riportare, per ciascun quesito, una valutazione compresa nel range di valori ammessi ai sensi del D.M. n. 95/2016. Le commissioni provvederanno, altresì, all’inserimento del giudizio sintetico (unico ed alla fine della sezione). Una volta terminate tutte le valutazioni, la commissione darà atto dell’avvenuta conclusione delle operazioni di correzione

Si segnala che per le classi di concorso per le quali è prevista la prova pratica, tutti i candidati che hanno sostenuto la prova scritta, dovranno sostenere la relativa prova pratica. Codesti Uffici Scolastici regionali e le commissioni giudicatrici, nel definire ed organizzare lo svolgimento della prova pratica, anche con riferimento ai materiali ed alle strumentazioni disponibili che si renderà necessario utilizzare, avranno riguardo a quanto previsto all’Allegato A al D.M. n. 95/2016. Le SS.LL. avranno cura, qualora non abbiano già provveduto, di procedere tempestivamente alla pubblicazione degli avvisi relativi allo svolgimento delle prove pratiche rispettando il termine di 15 giorni prima dell’ inizio delle prove.

I Presidenti delle sottocommissioni o delle commissioni degli Ambiti Disciplinari avranno a disposizione la funzione per dichiarare conclusa l’attività di correzione per la propria Commissione o Sottocommissione. A partire da questo momento, sarà resa immodificabile l’attribuzione dei voti di tutte le prove della propria Commissione o Sottocommissione. Il Presidente Coordinatore, a partire da questo momento, potrà abilitare lo scioglimento dell’ anonimato.

La nota del Ministero

Concorso scuola docenti, ecco griglie ufficiali di valutazione, saranno pubblicate dagli USR. Sono quelle del 2012!

Concorso a cattedra: prova pratica per tutti i candidati che hanno sostenuto prova scritta. Nota Miur

Tutto sul concorso a cattedra

Versione stampabile
anief anief
soloformazione