Concorso scuola docenti. Coscia (PD): le griglie di valutazione sono quelle del 2012

Stampa

L'On. Coscia (PD) è sempre sollecita a rispondere alle domande dei candidati al concorso, o comunque in generale dei precari della scuola, e svolge in tal modo un importante nodo di collegamento con il Ministero.

L'On. Coscia (PD) è sempre sollecita a rispondere alle domande dei candidati al concorso, o comunque in generale dei precari della scuola, e svolge in tal modo un importante nodo di collegamento con il Ministero.

Incalzata sulla ormai tristemente famosa vicenda dell'assenza delle griglie di valutazione del concorso scuola docenti 2016, l'On. sottolinea che il Ministro Giannini è stata chiara al riguardo.

Ricordiamo che il Ministro si era così espressa "Sono quelle standard dei concorsi pubblici". Concorso scuola docenti. Giannini svela il mistero sulle griglie di valutazione "Sono quelle standard dei concorsi pubblici". A luglio prove orali

In quell'occasione avevamo scritto " Riportiamo i criteri del 2012

"Ogni commissione disporrà, per la valutazione della prova scritta, di criteri definiti a livello nazionale quali “pertinenza”, “correttezza linguistica”, “completezza” e “originalità”, ed eventualmente di criteri specifici, differenziati per le diverse aree disciplinari. Ogni commissione inoltre potrà integrare o modificare i criteri proposti in sede nazionale, giustificando le ragioni dei cambiamenti apportati."

Possiamo credere che siano questi i criteri adottati in ogni concorso pubblico? Perchè certo anche quello del 2012 è stato un concorso pubblico. "

L'On. Coscia in pratica conferma tali criteri. Afferma infatti "Sono quelle standard di ogni concorso pubblico, e cioè "Ogni commissione disporrà, per la valutazione della prova scritta, di criteri definiti a livello nazionale quali “pertinenza”, “correttezza linguistica”, “completezza” e “originalità”, ed eventualmente di criteri specifici, differenziati per le diverse aree disciplinari. Ogni commissione inoltre potrà integrare o modificare i criteri proposti in sede nazionale, giustificando le ragioni dei cambiamenti apportati."

Dunque, come sospettavamo, il punto di partenza è il concorso 2012. Su tali criteri in quell'occasione ogni commissione integrò o modificò in base alle esigenze della classe di concorso. Eccole raccolte in unico articolo (naturalmente bisogna tener conto che queste sono basate sulle vecchie classi di concorso).

I rischi? Uguali dunque a quelli del concorso 2012 Concorso a cattedra, regione che vai, griglia di valutazione che trovi

Ci auguriamo solo che, come in quella occasione, le griglie saranno tempestivamente pubblicate sui siti degli USR

Tutto sul concorso a cattedra

Stampa

Acquisisci 6 punti con il corso Clil + B2 d’inglese. Contatta Eurosofia per una consulenza personalizzata