Concorso scuola docenti: abilitandi PAS esclusi possono partecipare a prove suppletive

WhatsApp
Telegram

Il TAR del Lazio riconosce in toto il diritto a partecipare al concorso a cattedra 2016 per i docenti in corso di conseguimento dell’abilitazione all’insegnamento tramite i percorsi PAS cui il MIUR aveva negato l’accesso non considerando che i ritardi nel conseguimento dell’abilitazione non dipendevano certo dalla volontà dei candidati.

Il Tar del Lazio con sentenza pubblicata in data 22/11/2016 ha ANNULLATO IL DM 106/2016 “ buona scuola”,  “ considerato il principio secondo cui il titolo debba essere acquisito entro il termine di scadenza della domanda di partecipazione a concorso possa essere derogato in ipotesi specifiche quali quella rammostrata dai ricorrenti, i quali, da un lato conseguono il titolo necessario entro il termine di espletamento delle prove, ma , soprattutto, risultano impossibilitati all’acquisizione non per fatto proprio, ma esclusivamente per la calendarizzazione del corso che ha spalmato su piu’ annualità le relative lezioni” con queste motivazioni e applicando i principi di parità di trattamento e tutela del legittimo affidamento il Tribunale Amministrativo dà ragione alle tesi difensive dell’Avvocato Pietro Raimondo che, con estrema perizia, ha saputo patrocinare e tutelare i diritti dei nostri iscritti.

I ricorrenti docenti di scuola secondaria di I° grado, ora, dovranno accedere alle prove suppletive che la UIL Scuola sta chiedendo a gran voce per poter, finalmente, riparare alle numerose ingiustizie che il Ministero ha posto in essere con l’emanazione dei bandi del concorso 2016 proprio a discapito di molti lavoratori precari della scuola con anni di esperienza di insegnamento alle spalle.

Dalla sede UIL Scuola di Milano, lì 23/11/2016
Il segretario generale
Carlo Giuffrè

WhatsApp
Telegram

A luglio, in tutta Italia, partecipa ai nuovi “Workshop formativi: pensare da dirigente scolastico” organizzati da Eurosofia