Concorso scuola docenti 2016: si annulli, intervenga Parlamento. Appello degli abilitati dopo ammissione con riserva dei laureati

Alla fine al concorso a cattedra 2016 accanto ai docenti in possesso del requisito richiesto dai bandi, potranno partecipare anche coloro che tale requisito non lo possiedono (che abbiano ricevuto apposita istanza cautelare).

Alla fine al concorso a cattedra 2016 accanto ai docenti in possesso del requisito richiesto dai bandi, potranno partecipare anche coloro che tale requisito non lo possiedono (che abbiano ricevuto apposita istanza cautelare).

Nei giorni scorsi il TAR Lazio ha infatti emanato i primi decreti monocratici per l'ammissione con riserva alle prove scritte di coloro che hanno promosso ricorso avverso il bando. Si tratta di una categoria eterogenea di esclusi: laureati, ITP, diplomati magistrale indirizzo linguistico, docenti di ruolo, docenti in possesso del dottorato di ricerca.

Sono – lo ricordiamo – ammissioni con riserva, in attesa del giudizio di merito. Ma l'esito sui primi ricorsi pilota potrebbe giungere molto presto, già il 7 e il 21 aprile.

Tra queste categorie quella dei docenti in possesso solo del titolo di studio, laurea o diploma per ITP è la più numerosa e quella che suscita, sul web, la reazione più vasta da parte degli abilitati.

Abilitati che a loro volta si suddividono in varie categorie sempre in combutta l'un contro l'altro (diplomati magistrale, laureati SFP, TFA, PAS, abilitazioni estero, concorso ante 2012, SSIS), ma in questo caso la macrocategoria "abilitati" lancia dai gruppi Facebook un appello al Parlamento affinchè intervenga a sostegno del valore dell'abilitazione come requisito indispensabile per la partecipazione al concorso, oppure si individuino altre soluzioni, diversificando i percorsi che possano condurre al ruolo abilitati e non.

Evidentemente al momento la scelta di bandire il concorso solo per gli abilitati non è stata felice, anche se naturalmente l'ammissione con riserva non ha alcuna influenza sull'esito del giudizio di merito.

Tuttavia, visti i precedenti del 2012, un certo timore tra i docenti abilitati comincia ad esserci.

Unico intervento quello dei deputati del M5S, che pongono l'accento sul caos con il quale si apre il concorso e propongono una risoluzione per la gestione della fase transitoria. Concorso docenti. M5S: dilettantismo MIUR bocciato dal TAR, concorso a rischio caos

Propro ieri i docenti del Mida Precari sono scesi in piazza per rivendicare un piano di assunzioni con un canale di reclutamento alternativo e complementare al concorso, per la progressiva stabilizzazione di tutti gli abilitati.

Dal fronte ministeriale al momento tutto tace.

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia