Concorso scuola docenti 2016 le novità. Faraone: bandi a metà gennaio, prove computer based in primavera, forse no preselettiva anche per infanzia e primaria

Stampa

Al Miur il gruppo di lavoro per il concorso a cattedra sta lavorando per l'emanazione dei bandi, che dovrebbero arrivare a metà gennaio. Un "regalo" in ritardo della Befana che – assicura il sottosegretario Faraone – non porterà carbone.

Al Miur il gruppo di lavoro per il concorso a cattedra sta lavorando per l'emanazione dei bandi, che dovrebbero arrivare a metà gennaio. Un "regalo" in ritardo della Befana che – assicura il sottosegretario Faraone – non porterà carbone.

Le novità del concorso a cattedra 2016

Niente prova preselettiva per la scuola secondaria (pochi i candidati attesi). Il Sottosegretario anticipa che si sta facendo di tutto per eliminarla anche per infanzia e primaria, dal momento che il concorso vedrà come protagonisti professionisti che lavorano già da anni a scuola e che non si vogliono fare distinzioni tra categorie di insegnanti. 

Prove: confermate le prove computer based. Il sottosegretario anticipa: rinnovate e al passo con i tempi anche nei contenuti e nelle modalità.

I bandi: anticipato ieri dal Ministro, saranno tre, uno per infanzia/primaria, uno per secondaria di I e II grado, uno per sostegno.

Potenziamento: disponibili 5.118 posti. Faraone: le scuole potranno "cucire il vestito attorno alla scuola".

Nei prossimi giorni, assicura il Sottosegretario, saranno comunicate le novità introdotte.

Concorso a Cattedra 2016: tempi, prove posti, destinatari, programmi. La scheda aggiornata

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur