Concorso scuola docenti prova scritta. Distribuzione candidati aule deve essere in ordine alfabetico, USR rettificano. Chimienti (M5S): prova deve essere differita a 2 maggio

Stampa

E' il "giallo" degli ultimi giorni, legato alle modalità di preparazione del concorso scuola docenti 2016. Gli USR avevano pubblicato la distribuzione dei candidati nelle sedi (almeno fino al 6 maggio) seguendo un ordine anagrafico. Questo aveva scatenato una polemica sui social. Gli USR stanno rettificando, in quanto si è trattato di un errore tecnico.

E' il "giallo" degli ultimi giorni, legato alle modalità di preparazione del concorso scuola docenti 2016. Gli USR avevano pubblicato la distribuzione dei candidati nelle sedi (almeno fino al 6 maggio) seguendo un ordine anagrafico. Questo aveva scatenato una polemica sui social. Gli USR stanno rettificando, in quanto si è trattato di un errore tecnico.

I bandi del concorso scuola docenti 2016 (ricordiamo che sono 3, uno per infanzia e primaria, uno per la secondaria e uno per il sostegno) affermano

"L'elenco delle sedi d'esame, con la loro esatta ubicazione, con l'indicazione della destinazione dei candidati distribuiti in ordine alfabetico e le istruzioni operative, è comunicato dagli USR responsabili della procedura concorsuale almeno quindici giorni prima della data di svolgimento delle prove tramite avviso pubblicato nei rispettivi Albi e siti internet, nonché sulla rete intranet e sul sito internet (www.istruzione.it) del Ministero"

Pertanto, essendo contenuta nel bando, l'indicazione deve essere rispettata da tutti gli USR.

Di conseguenza, gli USR corrono ai ripari e rettificano l'errore tecnico, pubblicando nuovamente l’elenco delle sedi di esame – con la loro ubicazione e con l’indicazione dei candidati

Verrebbe meno invece, con le rettifiche apportate perlopiù nella giornata di ieri 16 aprile, il requisito dell'avviso 15 giorni prima rispetto alla prova per le classi di concorso che sono state convocate per il 28 aprile, ma trattandosi di una rettifica potrebbe essere giustificata (i 15 giorni si contano dal primo avviso).

Sulla questione interviene l'On. Chimienti (M5S), che definisce malafade la spiegazione delle rettifiche da parte dell'USR additandole ad un errore tecnico.

"Inoltre – prosegue l'On. Chimienti – da bando, devono passare 15 giorni dalla data di pubblicazione di sedi e date ufficiali. Essendo oggi il 16 aprile, la prima data utile per lo svolgimento delle prove è il 2 maggio. Ergo non possono avere luogo le prove del 28 aprile" e annuncia che lunedì il M5S depositerà un'interrogazione parlamentare.

Da parte nostra consigliamo comunque ai candidati di seguire ogni giorno gli aggiornamenti sui siti dei relativi USR.

OrizzonteScuola segue gli aggiornamenti degli USR

Concorso scuola docenti, dove farò l'esame? Gli elenchi degli USR.

Stampa

Dattilografia + ECDL: 1,60 punti per il personale ATA a soli 160€!