Concorso scuola, ci sono errori nei punteggi. Brignone, docenti non immessi ruolo

Stampa

”Ogni giorno si scopre che la Buona Scuola fa acqua da tutte le parti. Per un errato criterio di calcolo dei punteggi nella valutazione delle prove dello scritto di greco – nonostante il greco non sia tra le materie incluse per l’insegnamento della classe concorso di appartenenza -, i docenti di classe di concorso A11 (Lettere) nelle Marche non si vedranno riconosciuti il diritto in ruolo”.

Ad affermarlo la deputata di Possibile Beatrice Brignone, in un’interrogazione al ministro dell’Istruzione Stefania Giannini.

”Ho chiesto al ministro – afferma Brignone – se corrisponde al vero che i docenti i cui posti non si sono potuti assegnare saranno oggetto di recupero in occasione delle operazioni di assunzione con contratti a tempo indeterminato da disporre per il prossimo anno scolastico. Purtroppo ci sono buone probabilità che anche in altre regioni vi siano state irregolarità con riferimento ai criteri di valutazione dei candidati delle diverse classi concorso e se vi siano stati casi in cui il sistema informativo calcolava automaticamente la media sulle tre prove di cui una non prevista dall’ambito della classe concorso”.

Il Miur, conclude la parlamentare, ”ha il dovere di intervenire con urgenza, per porre rimedio a quanto accaduto ai docenti delle Marche e trovare soluzioni che possano agevolare il percorso d’immissione in ruolo”.

Stampa

Dattilografia + ECDL: 1,60 punti per il personale ATA a soli 160€!