Concorso scuola, chi non lo supera potrà partecipare a quello successivo: verso la cancellazione della norma del decreto sostegni bis

Stampa
#insegnanti #dad

La norma contenuta attualmente sul decreto sostegni bis che prevede l’impossibilità, per chi viene bocciato al concorso scuola, di partecipare alla procedura successiva, sarà sicuramente cancellata. E’ quanto conferma il sottosegretario all’Istruzione Rossano Sasso, intervenuto nel corso dello speciale di Orizzonte Scuola Tv dedicato al decreto sostegni bis e alle tematiche della scuola.

Toglieremo anche quel comma assurdo che prevedeva l’impossibilità di partecipare al concorso successivo se si viene bocciati“, spiega il deputato della Lega nel corso del suo intervento. In effetti si tratta di uno dei punti maggiormente controversi sin dall’approvazione del testo del decreto sostegni bis.

Secondo quanto prevede attualmente il Decreto Sostegni Bis, i candidati che non superano le prove non possono presentare domanda di partecipazione alla procedura concorsuale successiva per la medesima classe di concorso o tipologia di posto per la quale non hanno superato le prove.

Si tratta dunque di un punto di convergenza politica precisa, dato che la norma non era piaciuta a nessuna delle forze politiche.

Precari, Sasso: “Per arrivare a 70 mila immissioni in ruolo assumere i docenti di seconda fascia. Ritornare al doppio canale” [VIDEO]

Stampa

Personale all’estero: certificazione Inglese B2 e corso on-line Intercultura con CFIScuola!