Concorso scuola. Centinaio (Lega): a Palermo mancano i commissari che vengono sostituiti dai bidelli. Si parte con il piede sbagliato

Di
Stampa

comunicato – Ancora una volta abbiamo un Ministero incapace di intendere e di volere. Organizzano un concorso truffa per ALCUNI insegnanti ma, come stiamo vedendo in giro per l'Italia, l'organizzazione fa acqua da tutte le parti. In alcune sedi mancano le griglie di valutazione e sono dovuti intervenire i carabinieri, a Palermo mancano i commissari che vengono sostituiti dai bidelli.

comunicato – Ancora una volta abbiamo un Ministero incapace di intendere e di volere. Organizzano un concorso truffa per ALCUNI insegnanti ma, come stiamo vedendo in giro per l'Italia, l'organizzazione fa acqua da tutte le parti. In alcune sedi mancano le griglie di valutazione e sono dovuti intervenire i carabinieri, a Palermo mancano i commissari che vengono sostituiti dai bidelli.

Succede tutto ed il contrario di tutto. Tutto fatto in fretta e furia, senza organizzazione con lo scopo di agevolare qualcuno e lasciare fuori molti altri. Questa e' la buona scuola di Renzi: una scuola dei privilegiati; una scuola che non è nemmeno in grado di organizzare un concorso. Il nostro consiglio?

Annullare tutto, ripartire da capo. Adottare il doppio canale e assumere chi la scuola la conosce e la vive da anni.altrimenti consigliamo il Presidente Renzi di andare a casa: chi non sa nemmeno organizzare un concorso non merita di guidare l'Italia."

Lo afferma il Senatore Centinaio della Lega Nord allibito dalle notizie che arrivano dalle sedi di concorso.

Concorso scuola docenti. Miur: partito regolarmente, no caos. "Smettiamola"

Stampa

Dattilografia + ECDL: 1,60 punti per il personale ATA a soli 160€!