Concorso scuola 2015 e riforma classi di concorso: gli abilitati saranno tutelati

Stampa

Il Ministero sembra aver mantenuto la parola e nel testo della nuova riforma delle classi di concorso il personale docente già in possesso di abilitazione non dovrebbe incontrare ostacoli per la partecipazione al concorso scuola 2015 il cui bando è atteso entro la fine dell'anno.

Il Ministero sembra aver mantenuto la parola e nel testo della nuova riforma delle classi di concorso il personale docente già in possesso di abilitazione non dovrebbe incontrare ostacoli per la partecipazione al concorso scuola 2015 il cui bando è atteso entro la fine dell'anno.

L'anticipazione è de Il Fatto Quotidiano che, a colloquio con Maria Grazia Rocchi relatrice del testo in Commissione Cultura, anticipa che il nuovo testo ha recepito la necessità di tutela dei docenti già in possesso di abilitazione.

Ecco dunque che chi si è già abilitato in una classe, potrà partecipare al concorso sulla nuova classe derivante.

Una buona notizia, che i docenti candidati al concorso aspettavano con ansia.

Già il Ministero aveva fornito rassicurazioni con una specifica nota, evidenziando come già nelle stesse premesse dello schema di regolamento recante "Disposizioni per la razionalizzazione ed accorpamento delle classi di concorso a cattedra e a posti di insegnamento" le posizioni di coloro che, ad oggi, sono ancora inseriti in precedenti graduatorie relative a specifiche classi di concorso divenute nello schema oggetto di raggruppamento saranno garantite attraverso la salvaguardia dei diritti acquisiti a legislazione vigente". Riforma classi di concorso: precari ancora in GaE salvaguardati per insegnamento e partecipazione concorso a cattedra. Nota Miur

Tale nota, dunuque, sembra sia stata recepita nel nuovo testo che probabilmente potremo leggere la prossima settimana.

Stampa

Concorsi ordinari docenti entro il 2021, anche DSGA. Preparati con CFIScuola!