Concorso riservato per docenti di religione, 4 mila posti liberi. Si lavora al Ministero

di redazione
ipsef

item-thumbnail

La notizia è apparsa sul notiziario ANSA, anche se non viene indicata con precisione la fonte e l’origine. In modo generico vengono indicate “fonti leghiste” che vorrebbero a breve bandire un concorso per docenti di religione cattolica.

E’ un’idea alla quale stiamo lavorando – dicono fonti della Lega, come riporta l’ANSA – e che porteremo sicuramente avanti. Il concorso ordinario metterebbe in difficoltà molti dei docenti di religione che hanno un’età non più giovanissima. Noi riteniamo debba contare di più l’esperienza e che questi docenti vadano stabilizzati. Il ministro dell’Istruzione Marco Bussetti condivide pienamente l’idea di un concorso riservato per i docenti di religione“.

L’idea di un concorso per i docenti di religione non è nuova, i posti vacanti ci sono ed è possibile coprirli.

La novità sta nel fatto che, mentre il Ministero guidato dalla Fedeli era fermo su una posizione precisa che voleva un concorso ordinario, le “fonti leghiste” hanno riferito all’ANSA che il dicastero adesso si è aperto verso l’idea di un concorso riservato a quanti hanno già lavorato come precari.

I posti a disposizione dovrebbero essere circa 4 mila.

Versione stampabile
anief anief
soloformazione