Concorso riservato dirigenti scolastici, corso intensivo di formazione: in cosa consiste. Prova finale

WhatsApp
Telegram

I candidati, che accederanno alla procedura riserva per diventare dirigenti scolastici, dovranno seguire un corso intensivo di formazione con prova finale. Le info utili.

Concorso Dirigente scolastico (ordinario e riservato), ti aiutiamo a superare la preselettiva con 15 lezioni LIVE. GUARDA LA PRESENTAZIONE DELL’OFFERTA

DM 137/2023

Il MIM ha pubblicato il DM n. 107/2023, decreto attuativo previsto dal decreto Milleproroghe (DL n. 198/2022, convertito in legge n. 14/2023) e disciplinante il suddetto concorso riservato o meglio le modalità di partecipazione al corso intensivo di formazione e alla relativa prova finale.

La procedura è riservata ai docenti che hanno partecipato al concorso per dirigente scolastico di cui al DM 1259/2017, i quali abbiano preso parte almeno alla prova scritta e abbiano un ricorso pendente. Approfondisci chi può partecipare

Articolazione procedura

La procedura in questione, ai sensi del citato DM n. 107/2023, si articola nei seguenti steps:

  1. prova di accesso
  2. corso intensivo di formazione
  3. prova finale del corso intensivo
  4. elenco graduato in coda alla graduatorie di merito del concorso ordinario 2017

Corso intensivo di formazione

Chi vi accede

Accedono al corso intensivo di formazione i candidati che superano la prova d’accesso, conseguendo un punteggio minimo pari a 6/10 [ricordiamo che la prova d’accesso è valutata in centesimi e si supera con un punteggio minimo pari a 60/100, punteggio che viene poi convertito in decimi (mantenendo la frazione decimale eventualmente conseguita dal candidato. Approfondisci leggendo “Concorso riservato dirigenti scolastici, prova d’accesso: articolazione, valutazione, punteggio e graduatoria”)].

Finalità

Il corso intensivo di formazione, leggiamo nell’articolo 7/1 del DM 107/2023, è finalizzato all’arricchimento delle competenze professionali e culturali possedute, in relazione alle funzioni proprie del dirigente scolastico, con particolare riguardo alle modalità di direzione della scuola alla luce delle innovazioni previste dalla legge, ai processi, all’innovazione e agli strumenti della didattica, all’organizzazione e alla gestione delle risorse umane e ai legami con il contesto e il territorio.

Organizzazione e modalità svolgimento

Il corso intensivo di formazione:

  1. è organizzato dal MIM con la collaborazione degli Uffici scolastici regionali, a livello regionale o interregionale, a seconda del numero di candidati ammessi al corso, anche avvalendosi della collaborazione delle Università; al corso partecipano non meno di 20 corsisti per regione o raggruppamento di regioni;
  2. può prevedere sessioni di formazione erogabili anche a distanza;
  3. ha la durata di 120 ore;
  4. si compone dei 4 moduli formativi di cui all’articolo 17/3 del DM 138/2017.

Ecco i moduli di cui al punto quattro sopra riportato:

  • MODULO FORMATIVO A) Gestione unitaria delle istituzioni scolastiche: l’autonomia scolastica. Organizzazione del sistema educativo di istruzione e formazione. Organizzazione degli ambienti di apprendimento con particolare riferimento all’inclusione scolastica e alla progettazione. Innovazione digitale e metodologica.  Alternanza scuola-lavoro: attori e progetti. Reti tra scuole e  rapporto con il territorio.
  • MODULO FORMATIVO B) Organizzazione del lavoro, gestione e valorizzazione del personale scolastico, con particolare attenzione  alla formazione in servizio. La programmazione e la gestione dell’organico dell’autonomia. Leadership per l’apprendimento e il successo formativo degli studenti, con particolare riferimento alle tematiche relative all’inclusione scolastica e all’orientamento. Management e relazione con gli stakeholders esterni ed interni. La rendicontazione sociale al servizio dell’autonomia scolastica e dei  processi di valutazione.
  • MODULO FORMATIVO C) La responsabilità civile, penale ed erariale del dirigente scolastico. La gestione amministrativo-contabile delle istituzioni scolastiche con particolare riferimento al bilancio annuale e alla sua correlazione con la programmazione triennale dell’offerta formativa. Gestione contenzioso scolastico e procedimenti disciplinari. Diritto di accesso e trasparenza. Sicurezza sui luoghi di lavoro. La disciplina dei contratti pubblici relativa a lavori, servizi e forniture applicata al contesto delle  istituzioni scolastiche. Relazioni sindacali.
  • MODULO FORMATIVO D) Il processo di valutazione delle istituzioni scolastiche e del personale scolastico, con particolare riferimento ai dirigenti scolastici. Il Piano Triennale dell’Offerta Formativa. Il Rapporto di Autovalutazione e il Piano di Miglioramento delle  istituzioni scolastiche. Progettazione e rendicontazione di attività finanziate con fondi nazionali ed europei.

Frequenza corso e servizio

I docenti frequentanti il corso non hanno alcun esonero dal servizio e le eventuali spese di viaggio, vitto e alloggio sono a carico dei partecipanti.

Docenti corso

Quanto ai docenti che terranno il corso, gli stessi saranno individuati dall’USR competente:

  • tra dirigenti di I e di II fascia amministrativi o tecnici e dirigenti scolastici oppure
  • tra professori universitari di I o II fascia o straordinari, magistrati amministrativi o contabili o Avvocati dello Stato, in servizio o anche in quiescenza; oppure
  • tra esperti in possesso di qualificate competenze e comprovata esperienza sulle materie oggetto dei quattro sopra riportati moduli formativi.

Prova finale corso intensivo di formazione

Ammissione

Sono ammessi a sostenere la prova finale del corso intensivo di formazione tutti i candidati che abbiano frequentato almeno il 75% delle ore di ciascuno dei previsti quattro moduli formativi. L’attestazione della predetta frequenza è effettuata dal Direttore del corso.

Modalità svolgimento

La prova finale consiste in una esposizione orale, da parte del candidato, sulla base di una relazione scritta vertente sulle attività formative svolte e di un elaborato di carattere teorico-pratico sulle materie oggetto dei moduli formativi previsti.

Commissione

La prova si svolge innanzi ad una commissione composta da docenti del corso  frequentato dal candidato. 

Valutazione

Nel DM 107/2023, nel paragrafo dedicato alla prova finale in questione, non è prevista alcune valutazione della stessa. E’ sufficiente sostenerla, come si legge nell’articolo 9 del medesimo DM, laddove leggiamo che i candidati, i quali sostengono la prova finale, sono inseriti in elenco graduato sulla base del punteggio conseguito nella prova d’accesso e nella valutazione dei titoli posseduti alla data del 29 dicembre 2017 (oltre che dai titoli di preferenza).

Concorso Dirigente scolastico (ordinario e riservato), ti aiutiamo a superare la preselettiva con 15 lezioni LIVE. GUARDA LA PRESENTAZIONE DELL’OFFERTA

Concorso riservato dirigenti scolastici, ecco il decreto ministeriale. (SCARICA PDF) Costi e termini. Le info utili

WhatsApp
Telegram

TFA sostegno IX ciclo. Corso online per il superamento della prova scritta e orale: promozione Eurosofia a soli 70€