Concorso ordinario STEM, chi supera le prove di A27 Matematica e Fisica è abilitato “a cascata” anche per altre classi di concorso. Quali sono

Stampa

I partecipanti al concorso ordinario per le discipline scientifiche STEM hanno ormai svolto la prova scritta e coloro i quali sono riusciti a superarla (almeno con il punteggio minimo previsto – 70/100) attendono adesso l’email di convocazione, da parte del competente USR, per sostenere la prova orale (o pratica). Chi supera le prove, anche se non dovesse rientrare tra i vincitori, conseguirà l’abilitazione. Vi saranno quelle cosiddette a cascata?

Concorso Stem 2021, i risultati: ecco ammessi all’orale e calendari prove

Prendendo spunto da un quesito posto in redazione, ricordiamo come sono disciplinate le cosiddette abilitazioni a cascata per il concorso in esame, che costituisce una “parte” di quello ordinario bandito con DD n. 499/2020, anticipato per le suddette discipline STEM con DD n. 826/2021, attuativo di quanto previsto dal decreto legge n. 73/2021 (decreto sostegni-bis), al fine di coprire le numerose cattedre vacanti, già dall’a.s. 2021/22 (purché le graduatorie siano pubblicate entro il 30 ottobre 2021), afferenti alle seguenti classi di concorso, per cui la procedura è stata appunto anticipata: A020 “Fisica”; A026 “Matematica”; A027 “Matematica e Fisica”; A028 “Matematica e Scienze”; A041 “Scienze e tecnologie informatiche”.

Concorso abilitante

Il concorso ordinario per la scuola secondaria di primo e secondo grado, come leggiamo nell’articolo 14 del DD n. 449/2020, che rinvia al riguardo al D.lgs. 59/2017, ha natura abilitante, per cui chi supera tutte le prove con il punteggio minimo previsto consegue l’abilitazione per la classe di concorso di partecipazione (ciò naturalmente riguarda i docenti che hanno presentato domanda in virtù del possesso della laurea + 24 CFU ovvero + abilitazione per altra classe di concorso).

Tale disposizione è ripresa anche nel DD n. 826/2021, il cui articolo 7/6 così dispone:

Il superamento di tutte le prove concorsuali, attraverso il conseguimento dei punteggi minimi di cui all’art. 6 del decreto legislativo
13 aprile 2017, n. 59, costituisce ai sensi dell’art. 5, comma 4 -ter , del decreto legislativo, abilitazione all’insegnamento per le medesime classi di concorso. 

Abbiamo approfondito l’argomento in Concorso discipline scientifiche STEM 2021: chi supera tutte le prove ha l’abilitazione, anche se non dovesse essere assunto e, in riferimento alle classi di concorso per cui è prevista la prova pratica, in Concorso discipline scientifiche STEM, se non si supera prova pratica non si consegue l’abilitazione?

Abilitazioni a “cascata”

I concorsi ordinari per la scuola secondaria, come quello di cui al DD 499/2020 e al DD 821/2021, banditi ai sensi del D.lgs. 59/2017 “Riordino, adeguamento e semplificazione del sistema di formazione iniziale e di accesso nei ruoli di docente nella scuola secondaria per renderlo funzionale alla valorizzazione sociale e culturale della professione, a norma dell’articolo 1, commi 180 e 181, lettera b), della legge 13 luglio 2015, n. 107”, come modificato dalla legge di bilancio 2019, sono disciplinati dal DM n. 201 del 20 aprile 2020.

L’articolo 1 del citato DM 201/2020, richiamandosi al D.lgs. 59/17, ricorda che il superamento di tutte le prove concorsuali, attraverso il conseguimento dei punteggi minimi previsti, costituisce abilitazione all’insegnamento per le medesime classi di concorso. Allegata al DM la tabella (allegato D) di corrispondenza ai fini del conseguimento del titolo di abilitazione su più classi di concorso afferenti al medesimo grado di istruzione.

Nella tabella, in pratica, viene indicato come l’abilitazione conseguita per una classe di concorso, partecipando all’apposita procedura, abiliti anche ad altre classi di concorso dello stesso grado:

  1. Chi partecipa e supera la procedura relativa alla classe di concorso A-13 “Discipline letterarie, latino e greco”, si abilita anche nelle seguenti classi di concorso: A-11 “Discipline letterarie e latino” e A-12 “Discipline letterarie negli istituti secondari di secondo grado”
  2. Chi partecipa e supera la procedura relativa alla classe di concorso A-11 “Discipline letterarie e latino”, si abilita anche nella A-12 “Discipline letterarie negli istituti secondari di secondo grado”
  3. Chi partecipa e supera la procedura relativa alla classe di concorso A-27 “Matematica e Fisica”, si abilita anche nelle seguenti classi di concorso: A-26 “Matematica”; A-20 “Fisica”; A-47 “Scienze matematiche applicate”
  4. Chi partecipa e supera le procedure relative alle classi di concorso  A-20 “Fisica” + A-47 “Scienze matematiche applicate”, si abilita anche nella A-27 “Matematica e fisica”
  5. Chi partecipa e supera le procedure relative alle classi di concorso A-20 “Fisica” + A-26 “Matematica”, si abilita anche nella A-27 “Matematica e fisica”

La tabella:

Attestazione abilitazione

L’attestazione del conseguimento dell’abilitazione, ai sensi dell’articolo 9, comma 11, del suddetto DM 201/2020, è effettuata dall’USR responsabile della procedura.

Quesito

Una nostra lettrice chiede:

Al momento dell’iscrizione al concorso nell’estate 2020, per la classe A-27 si parlava di abilitazione a cascata, comprendente cioè, A-20 e A-26. Se è ancora così, e considerato che in molte regioni il numero di posti a bando è superiore al numero di coloro i quali hanno superato la prova scritta, è possibile che i posti “scoperti” della A-20 e A-26 vadano a sommarsi con quelli della A-27?

L’abilitazione nella classe di concorso A-27, conseguita tramite il superamento delle prove concorsuali (prova scritta e orale – ciascuna con il punteggio minimo di 70/100), come dice la nostra lettrice stessa, abilita anche nelle classi di concorso A-20 e A-26, nonché nella A-47.

Quanto alla somma dei posti di cui parla la nostra lettrice, la stessa (somma) non è prevista.

Abilitazione e “posti vacanti” non sono in correlazione tra di loro. L’abilitazione nelle classi di concorso a cascata permetterà di richiedere la mobilità professionale su quelle classi di concorso, ma non l’immissione in ruolo. Non si è vincitori sulle classi di concorso a cascata, ma solo (e non è poco) in possesso della relativa abilitazione

Concorso materie Stem, indicazioni per la prova scritta. Decreto in Gazzetta Ufficiale

Concorso materie STEM: prove scritte giorni 2, 5, 6, 7 e 8 luglio. Scarica calendari per classe di concorso. Decreto in Gazzetta Ufficiale

Concorso STEM discipline scientifiche: quali classi di concorso, 6.129 posti, prove e quesiti. Tutte le info [GUIDA]

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur