Concorso ordinario secondaria, prova scritta. Per il CSPI 100 minuti sono pochi ma propone di inserire quesiti anche sui 24 CFU

WhatsApp
Telegram

Concorso ordinario secondaria primo e secondo grado: banditi nel 2020, la procedura è finalmente pronte a partire dopo lo stop a causa dell’emergenza sanitaria. Le prove saranno semplificate grazie al nuovo impianto inserito nel Decreto Sostegni bis

Come si svolgerà il concorso ordinario

Il Decreto Sostegni bis ha eliminato la prova preselettiva e la seconda prova scritta, che verteva sulle competenze pedagogico – didattiche.

Il concorso ordinario prevede dunque

  • una unica prova scritta con più quesiti a risposta multipla, volti all’accertamento delle conoscenze e competenze del candidato sulla disciplina della classe di concorso o tipologia di posto per la quale partecipa, nonché sull’informatica e sulla lingua inglese.
  •  prova orale;
  •  valutazione dei titoli;
  • formazione della graduatoria sulla base delle valutazioni di cui alle lettere a) b) e c), nel limite dei posti messi a concorso;

La prova scritta

La prova scritta riguarderà i programmi di cui all’articolo 8 del decreto, ed è composta da cinquanta quesiti, così ripartiti: 

  • per i posti comuni, quaranta quesiti a risposta multipla distinti per ciascuna classe di concorso, volti all’accertamento delle competenze e delle conoscenze del candidato sulle discipline afferenti alla classe di concorso stessa;
  • per i posti di sostegno, quaranta quesiti a risposta multipla inerenti alle metodologie didattiche da applicarsi alle diverse tipologie di disabilità, finalizzati a valutare le conoscenze dei contenuti e delle procedure volte all’inclusione scolastica degli alunni con disabilità;
  • per i posti comuni e di sostegno, cinque quesiti a risposta multipla sulla conoscenza della lingua inglese al livello B2 del Quadro Comune Europeo di Riferimento per le lingue e cinque quesiti a risposta multipla sulle competenze digitali inerenti l’uso didattico delle tecnologie e dei dispositivi elettronici multimediali più efficaci per potenziare la qualità dell’apprendimento.

La prova scritta per le classi di concorso A-24, A-25 e B-02 relativamente alla lingua inglese è composta da cinquanta quesiti, così ripartiti: 

  • quarantacinque quesiti a risposta multipla distinti per ciascuna classe di concorso, volti all’accertamento delle competenze e delle conoscenze del candidato sulle discipline afferenti alla classe di concorso stessa;
  • cinque quesiti a risposta multipla sulle competenze digitali inerenti l’uso didattico delle tecnologie e dei dispositivi elettronici multimediali più efficaci per potenziare la qualità dell’apprendimento.

Ciascun quesito consiste in una domanda seguita da quattro risposte, delle quali solo una è esatta;

Inoltre, l’ordine dei 50 quesiti è somministrato in modalità casuale per ciascun candidato. Non si dà luogo alla previa pubblicazione dei quesiti.

N.B. Non si dà luogo alla previa pubblicazione dei quesiti.

La prova è valutata al massimo 100 punti ed è superata da coloro che conseguono il punteggio minimo di 70 punti.

La prova ha una durata di 100 minuti, fermi restando gli eventuali tempi aggiuntivi e gli ausili di cui all’articolo 20 della legge 5 febbraio 1992, n. 104.

Corso di preparazione al concorso ordinario – Edizione 2021/2022

Il parere del CSPI

Il CSPI, nella seduta del 4 novembre scorso, ha esaminato la bozza del decreto predisposta dal Ministero e proposto, relativamente alla prova scritta:

  • l’estensione dei tempi da 100 a 120 minuti
  • inserire tra gli argomenti dei quesiti le seguenti: “unitamente a quelle pedagogico didattiche, indispensabili per il loro insegnamento”

La durata della prova è stata già testata in estate nello svolgimento del concorso per le discipline STEM, e numerosi candidati hanno lamentato l’impossibilità di poter concentrarsi per un tempo maggiore sul singolo quesito.

Scarica i programmi per singola classe di concorso

Corso di preparazione al concorso ordinario – Edizione 2021/2022

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur