Concorso ordinario secondaria, prova scritta B016: sviluppo software in ottica ITP. Quadro di riferimento valutazione

WhatsApp
Telegram

Fino al 13 aprile la prima parte delle prove scritte del concorso docenti scuola secondaria. Seguirà un nuovo calendario con le date delle prove delle classi di concorso mancanti. Ecco il quadro di riferimento per la valutazione delle prove della classe di concorso B016, Laboratori di scienze e tecnologie informatiche, previste il 31 marzo.

I 40 quesiti distinti per la classe di concorso B016 mirano all’accertamento della padronanza delle conoscenze e competenze disciplinari relative ai temi contenuti nel programma di esame.

L’attenzione si è incentrata soprattutto sullo sviluppo del software e sulle competenze sistemistiche, secondo l’ottica concreta che caratterizza l’approccio didattico dell’insegnante tecnico pratico.

I due blocchi di domande per le due sessioni di esame sono equipollenti per numero di argomenti affrontati e per difficoltà.
I cinque quesiti a risposta multipla sulla conoscenza della lingua inglese al livello B2 del Quadro Comune Europeo di Riferimento per le lingue sono così distribuiti:

a) due quesiti (Content comprehension) richiedono la lettura di un breve brano (65-100 parole) di argomento generale (ad esempio turismo, educazione, apprendimento ecc.) e l’individuazione della risposta che meglio corrisponde al contenuto del testo all’interno di 4 possibili opzioni;

b) un quesito (Lexis in context) richiede la lettura di un breve testo (60-90 parole) e l’individuazione del significato più appropriato di una espressione del testo fra le 4 proposte;

c) due quesiti (rispettivamente Grammar e Lexis) riguardano la grammatica della frase e le scelte lessicali nella frase e richiedono l’identificazione della risposta appropriata fra le 4 proposte.
Per le competenze richieste, i/le candidati/e potranno fare riferimento ai relativi descrittori di competenze del Quadro di Riferimento Europeo per il livello B2.

I cinque quesiti a risposta multipla finalizzati all’ accertamento delle competenze digitali sono funzionali alla verifica delle conoscenze relative ai principali riferimenti normativi-culturali, applicazioni e strumenti per un’integrazione significativa del digitale nell’azione didattica.

Nell’elaborazione dei quesiti è stata posta una specifica attenzione a richiamare contenuti e soluzioni connessi al Piano Nazionale Scuola Digitale e ai modelli di riferimento sulle competenze digitali, elaborati dal Centro Comune di Ricerca europeo, “DigCompEdu” e “DigComp 2.1”.

QUADRO DI RIFERIMENTO B016

Concorso ordinario secondaria: abbinamenti candidati/sedi prove. Calendari USR. AGGIORNATO

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur